Stampa Stampa
38

PROGETTO “LE VIE DEL MIELE”, AMARONI SI FA BELLA


Prevista una spesa di 390mila euro per la realizzazione di un piazzale di snodo e il recupero urbano all’interno del centro storico

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

AMARONI (CZ) –  5 DICEMBRE 2019 –  L’amministrazione comunale di Amaroni, presieduta dal sindaco Gino Ruggiero, ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica dei lavori nell’ambito del progetto “Le vie del miele: il borgo di Amaroni”.

Redatto dall’ufficio tecnico comunale guidato dal geom. Mario Bongarzone, prevede una spesa di 390mila euro, di cui 40mila a carico del comune e il resto a valere sui fondi regionali del “Progetto strategico per la valorizzazione dei borghi della Calabria”.

Il verbale d’intesa per la concessione del finanziamento è stato sottoscritto con il dipartimento “Urbanistica e beni culturali” della Regione Calabria.

Inizialmente il progetto prevedeva una serie di interventi per circa un milione e 200mila euro, tra cui un laboratorio creativo del miele per il rafforzamento del brand locale, un museo del miele e il potenziamento e l’ammodernamento dell’albergo diffuso.

Data la riduzione del finanziamento, si è deciso di puntare sulla realizzazione del piazzale di snodo e sul recupero urbano all’interno del centro storico.

Le aree interessate saranno quelle delle località “Barco” e “Bata”.

La prima è considerata strategica per l’organizzazione di raduni, eventi e a supporto di tutte le attività del centro storico: qui sarà realizzato un parcheggio scambiatore per il centro storico a servizio delle manifestazioni e dei turisti, con sessanta posti auto e uno spazio per gli autobus.

«Potenziando il collegamento con l’area ludico-sportiva – sottolinea il progettista – il parcheggio scambiatore potrà essere destinato anche a manifestazioni all’aperto per la valorizzazione del patrimonio del borgo, cioè il miele».

In località “Bata”, invece, l’intervento garantirà una migliore fruizione carrabile e pedonale di tutta l’utenza che si sposta sull’asse tra la piazza e la “Fontana vecchia”.

L’opera prevede l’arretramento del limite della carreggiata stradale, garantendo il parcheggio dei veicoli senza creare intralcio alla viabilità del centro storico.

Nella zona sarà creato contestualmente un suggestivo affaccio verso il fosso “Fiorella”, opportunamente attrezzato di lampioni artistici. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.