- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

PRIMO PIANO – STALETTI’ (CZ) – Abusi demaniali e deturpamento di bellezze naturali, una denuncia

La zona sottoposta a sequestro [1]

La zona sottoposta a sequestro

La Guardia Costiera di Soverato ha sorpreso il proprietario di un’abitazione a posizionare abusivamente blocchi in cemento nello specchio acqueo e sugli scogli

 di Redazione

 STALETTI’ (CZ) – 20 GIUGNO 2014 – Nel corso delle ordinarie attività di controllo svolte dalla guardia costiera di Soverato e dal dipendente ufficio di Catanzaro Marina, volte alla prevenzione e repressione degli illeciti in materia di ambiente e polizia demaniale, lo scorso 12 giugno, alle ore 9, 15 circa in Località Caminia del Comune di Stalettì, nei pressi di un’abitazione privata e sul lato di affaccio della stessa alla scogliera, veniva accertato che erano in corso d’opera dei lavori per il posizionamento di blocchi in cemento nello specchio acqueo e sugli scogli ivi presenti.

 Veniva quindi richiesto l’intervento dell’Ufficio Tecnico del Comune di Stalettì, che confermava, come ipotizzato dai militari operanti, che nessuna autorizzazione era stata richiesta, né tantomeno rilasciata al proprietario dell’immobile per l’esecuzione degli interventi in corso d’opera.

 Le attività in corso pertanto venivano immediatamente interrotte per procedere al sequestro, poi convalidato dall’autorità giudiziaria competente, dello specchio acqueo interessato, abusivamente occupato con cassonetti della nettezza urbana usati come contenitori di cemento, nonché tini in plastica e finanche un fusto metallico, sempre usati come recipienti per la colata di cemento, e svariati blocchi di cemento di forma cilindrica.

 Il responsabile del reato, imediatamente identificato veniva denunciato, in stato di libertà non solo per l’abusiva occupazione di demanio marittimo, ma anche ai sensi dell’articolo 734 del Codice Penale per il deturpamento di bellezze naturali.