Stampa Stampa
61

PRIMO PIANO – AMARONI (CZ) – Ritorno al passato con la “Fiera dei mestieri”


Un flash sulla "Fiera dei mestieri 2014"

Un flash sulla “Fiera dei mestieri 2014”

Come accade ormai da qualche anno, ieri  le vie del centro storico amaronese dalle 17 fino a notte inoltrata hanno ospitato la mostra – mercato dedicata alle ccupazioni di una volta 

di Franco Polito

AMARONI (CZ) – 3 AGOSTO 2014 – C’era di tutto. Da Amaroni e da tutta la Calabria. Artigiani della pietra e del ferro. I mastri realizzatori dei cestini in vimini. Intagliatori del legno, ricamatrici, orafi ed esperti di pietre preziose. Poi le sartine, le ricamatrici ad alternarsi con gli attrezzi agresti. E ancora gli stand dell’ associazione “Gocce dell’Oceano onlus” e della Pro Loco cittadina.

Infine la gastronomia con i produttori del rinomato miele locale, del fine olio amaronese, della prelibata “salumeria”  locale e calabrese passando per la delicata pasticceria e la “pesantezza” della carne grigliata. Senza scordarsi delle giostre, trastullo senza tempo di piccoli e adulti.

Tutto questo, e non solo, ieri è stata la “Fiera dei mestieri 2014”. Come accade ormai da qualche anno le vie del centro storico amaronese dalle 17 fino a notte inoltrata hanno ospitato la mostra – mercato dedicata alle occupazioni di una volta. A tutte quelle abilità, in passato fonte di sostentamento delle famiglie, dimenticate e “superate” dalla tecnologia moderna.

E come al solito ci ha  pensato la riconosciuta ospitalità amaronese a rendere tutto più familiare. Specie se per le strade hanno risuonato gli accordi dello spettacolo musicale itinerante del “Gruppo Folk Internazionale Rocca Falluca di Tiriolo – Calabria”.

Atmosfere d’altri tempi per veicolare, come nelle intenzioni di chi l’ha messa in piedi, turismo e sviluppo. Sulla manifestazione, uno dei appuntamenti del tabellone estivo allestito dal civico governo, c’è stata la firma organizzativa dell’amministrazione comunale in collaborazione con la Camera di Commercio di Catanzaro e il patrocinio del consorzio di bonifica “Ionio Catanzarese”. 

<<Atmosfere – come ci ha ripetuto per l’ennesima volta il sindaco Arturo Bova – che richiamano quelle dei borghi della Toscana dove si punta ad attrarre i flussi turistici valorizzando le proprie peculiarità. Ed è quello che stiamo facendo da qualche anno ad Amaroni proponendo un’esposizione dei tipici mestieri del passato, locali e dell’intera regione>>. 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.