Stampa Stampa
13

PRESUNTA TRUFFA, INDAGATO IL DIRETTORE SANITARIO DELL’OSPEDALE DI LAMEZIA


Avrebbe coperto più episodi di assenteismo di un dipendente, anch’egli sotto inchiesta, addetto alla cartelle cliniche a Girifalco

di REDAZIONE

LAMEZIA TERME (CZ) –  20 MAGGIO 2020 –  Saranno sottoposti a interrogatorio il prossimo 28 maggio il direttore sanitario dell’ospedale Giovanni Paolo II, Antonio Gallucci, e Rosario Trimarchio, dipendente dell’Asp di Catanzaro e addetto all’archivio delle cartelle cliniche a Girifalco, entrambi indagati dalla Procura di Catanzaro e coinvolti in un’inchiesta eseguita dalla Fiamme Gialle di Lamezia Terme.

Secondo l’accusa mossa dalla Procura, il primo nella sua veste dirigenziale avrebbe attraverso una serie di atti e omissioni coperto più episodi di assenteismo dal lavoro di Trimarchio, originario di Soveria Mannelli ma in servizio a Girifalco.

I due ora devono rispondere di truffa e abuso d’ufficio in concorso e la Procura ne ha chiesto la sospensione dai pubblici uffici, attraverso un atto notificato nei giorni scorsi dalla Guardia di finanza insieme a un decreto di sequestro per 11.500 euro a carico di Trimarchio. 

L’inchiesta – stando alle prime informazioni – sarebbe iniziata dal 2018 e avrebbe acquisito una serie di elementi sugli episodi di assenteismo dell’archivista. 

Entrambi saranno ascoltati dal giudice per le indagini preliminari, soltanto dopo il gip deciderà se accogliere o meno le richieste di applicazione delle misure cautelari avanzate dalla procura.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.