Stampa Stampa
16

PRESERRE (CZ) – VOLLEY SOVERATO, BRUTTA SCONFITTA CONTRO CLUB ITALIA


Ospiti si impongono per 3 – 0 al “Pala Scoppa”

di REDAZIONE

SOVERATO (CZ) – 26 FEBBRAIO 2018 –  Brusca frenata del Volley Soverato che dopo cinque successi consecutivi viene superato nettamente al “Pala Scoppa” dal Club Italia Crai con il punteggio di tre a zero.

Una partita da archiviare immediatamente per le biancorosse che, dopo aver perso il primo set ai vantaggi, non sono riuscite a reagire e recuperare lo svantaggio. Dall’altra parte una squadra organizzata, composta da tante giovani forti che venivano da sei vittorie nelle ultime otto partite del girone di ritorno.

La chiave del match, è stata certamente quel primo parziale che il Soverato aveva in pugno: avanti 24-18, Donà e compagne non sono riuscite a mettere a terra la palla vincente con le ospiti che pian piano hanno creduto e compiuta la rimonta. Dopo si è spenta la luce nelle locali.

Passiamo alla gara. Volley Soverato in campo con il sestetto tipo che vede Alice Pizzasegola in cabina di regia e la statunitense Mc Mahon opposto, al centro Bertone e Frigo, schiacciatrici Donà e Alexa Gray con libero Giada Cecchetto; risponde coach Bellano per il Club Italia con Morello al palleggio e Nwakalor opposto, al centro la coppia Lubian – Fahr, in banda Pietrini e Omoruyi, mentre il libero è De Bortoli.

Equilibrio nella prima parte di gioco con errori in battuta da entrambe le parti, punteggio di 6-7 con la squadra ospite di coach Bellano che dimostra ottime individualità dalle prime battute. Ace di Donà e Soverato è a più due, 9-7 con il capitano delle ioniche che realizza un altro punto dalla battuta portando sul 10-7 il punteggio e con il primo time out dell’incontro chiesto dalle lombarde.

Continua Soverato con determinazione e allunga ancora sul 16-12 dopo un primo tempo sbagliato da Fahr; time out Club Italia. Soverato ha in pugno il set ma sul 24-18 accusa un passaggio a vuoto permettendo al Club Italia di rimontare e riportarsi ad una sola lunghezza, 24-23, con time out chiesto da coach Barbieri.

Pareggio della squadra di Bellano e si arriva ai vantaggi dopo ben sei palle set sprecate dalle calabresi. Punto di Cecchetto direttamente da un gran salvataggio e altra palla set prontamente annullata dalle “azzurrine”. Ace ospite e prima palla set Club Italia, 25-26.

Annulla Frigo dal centro. Punto di Gray e nuova opportunità biancorossa, 27-26 ma è ancora parità in questo primo parziale interminabile. Ancora la canadese realizza per Soverato che si porta al servizio con Donà ma nulla da fare, 28-28. Vantaggio ospite con Club Italia che chiude 28/30.

Parte bene la squadra di coach Bellano nel secondo parziale, portandosi sullo 0-3, con Soverato che attraversa una fase di difficoltà del match, 2-7, con doppio cambio: dentro Gajewska e Taborelli per Pizzasegola e Mac Mahon. Club Italia allunga 4-9 ed è time out per Soverato.

Al rientro break locale e punteggio che adesso vede le due squadre distanti un punto, 8-9 con tempo chiesto questa volta dal Club Italia. Nuovo allungo di Pietrini e compagne e time out chiesto da Barbieri sul 10-14. Soverato è in confusione e Club Italia si porta sul punteggio di 11-17 con coach Barbieri che manda in campo Valli al posto di Donà.

Non riesce la rimonta alle padrone di casa ed il set si chiude a favore delle “azzurrine” per 16/25. In campo adesso una sola squadra con il Soverato in grande difficoltà: Club Italia avanti 0-5 ed entra Valli per Gray. Time out per coach Barbieri. Dentro nuovamente Pizzasegola e Mc Mahon per Gajewska e Taborelli.

Continua a sbagliare la squadra di Barbieri e Club Italia aumenta il vantaggio, 3-12. Time out Soverato sul 6-15; il set scivola via per le ragazze di Bellano che chiudono 16/25.

Dunque, uno stop che ferma la striscia positiva delle “cavallucce marine” che adesso devono resettare questa partita e pensare da martedì al prossimo impegno che le vedrà opposte alla Zambelli Orvieto, altra squadra che sta disputando un ottimo campionato.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.