Stampa Stampa
22

PRESERRE (CZ) – VICENDA LOCALITA’ “RUGGERO”, MANNO DIFENDE OPERATO CONSORZIO BONIFICA


Grazioso Manno

Riceviamo e pubblichiamo:

PRESERRE (CZ) – 22 LUGLIO 2017 –  «In riferimento alle dichiarazioni, a mio giudizio fuori luogo e non rispondentI alla realtà, rilasciate da Francesco Di Lieto e Michele Arcuri, darò mandato ai miei legali per analizzare tali dichiarazioni che rappresentano una condanna prima ancora che vi sia stato un processo. Nel processo diremo le nostre ragioni, nel processo ci difenderemo, nel processo faremo emergere la realtà dei fatti.

E dire che il Consorzio, spesso anche su richiesta dell’Associazione “Insieme per Ruggero”, ha attuato una serie di iniziative volte a mantenere pulita la suddetta località, mantenendo vivibile la grande pineta, contribuendo a rendere fruibile la piazzetta di località Ruggero, nel Comune di Sellia Marina, in provincia di Catanzaro.

La dichiarazione che ho letto sembra dettata da un inspiegabile “livore”, mi permetto di dire da una “cattiveria” fuori dal comune propria di personaggi  (questa è la mia opinione ) che sembrano godere delle disgrazie altrui. Ma noi non abbiamo alcun timore e, nelle aule di giustizia, faremo valere le nostre ragioni. Il Consorzio, da sempre  (ne sono testimoni tutti i Sindaci dei 56 comuni con cui operiamo, si è sempre battuto per la salvaguardia del territorio, la difesa dell’ambiente, la problematica in generale delle acque, operando con grandi sforzi nonostante le ridotte risorse finanziarie degli ultimi anni. In tanti anni di attività nel settore delle Bonifiche, per la prima volta mi imbatto in personaggi che a parole difendono ma in realtà offendono.

È la prima volta che mi capita di non riuscire a trovare punti in comune per il bene del territorio. È la prima volta che intravedo una cattiveria fuori dal comune che nulla ha a che fare con la necessità, invece, di mettere insieme le forze per risolvere problemi. Ai signori Di Lieto ed Arcuri lascio la loro “soddisfazione ” espressa con enfasi nella loro dichiarazione. Ai miei avvocati il compito di analizzare punto per punto e parola per parola tale dichiarazione.

Noi torniamo al nostro lavoro, perché c’è tanto da fare nel nostro territorio di quasi 130.000 ettari, in cui insistono ben 56 comuni, fra cui Catanzaro, città capoluogo di Regione. Il nostro mondo non si ferma certo a località Ruggero. Il mio mondo  (e mi assumo tutta la responsabilità di ciò che dico) non comprende personaggi come Michele Arcuri ed il signor Di Lieto.

Per mia fortuna collaboro tutti i giorni, da una vita, con persone, collaboratori, amici, esponenti delle Istituzioni che la nostra terra ce l’hanno veramente nel cuore. Con Arcuri e Di Lieto ci vedremo in Tribunale, perché chiederò di poter testimoniare. Abbiamo appena vinto una grande battaglia contro la grande Astaldi non mi spaventa di certo questo processo.

Se abbiamo sbagliato noi, sono pronto a pagare  (come legale rappresentante del Consorzio). Altrimenti chiederò io i danni, morali e materiali. A nessuno, e sottolineo nessuno, può essere consentito di infangare il nostro lavoro di una vita ed il nome del Consorzio da me presieduto. Men che meno da persone di cui ormai non ho più alcuna stima.

Un’ultima considerazione: i cattivi prima o poi troveranno sulla loro strada persone più cattive di loro. Al contrario io non auguro il male di nessuno».

Grazioso MANNO, presidente consorzio bonifica Ionio Catanzarese

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.