Stampa Stampa
105

PRESERRE (CZ) – “UNA LUCE ROSA”: AMARONI DIVENTA “AMICA DELLE DONNE”


Da ieri sera Palazzo Canale resterà illuminato per un mese dopo che Comune ha aderito alla campagna di sensibilizzazione per la prevenzione del cancro al seno promossa da Anci e Airc

Articolo e foto di Franco POLITO

AMARONI (CZ) – 1 OTTOBRE 2017 – Resterà illuminato per un mese.

Lo storico Palazzo Canale, sede del municipio,  è il luogo simbolo della “Cittadina del Miele” che gli amministratori comunali hanno scelto per aderire a “Una luce Rosa per la Prevenzione”, l’iniziativa congiunta di  Anci e Airc per sostenere la campagna “Nastro Rosa” 2017 di  prevenzione dei tumori al seno

Da ieri sera si è acceso il fascio di luce rosa anche sulla casa di tutti gli amaronesi. A schiacciare (“collegialmente”) l’interruttore il sindaco Luigi Ruggiero, l’assessore al Bilancio Teresa Lagrotteria oltre ai consiglieri di maggioranza Katia Olivadese e Antonio Scamarcia.

Ora per trenta giorni una luce suggestiva avvolgerà la già suggestiva residenza nobiliare. Una “Luce Rosa” che è un invito alle donne, ma non solo, a sottoporsi a controlli medici periodici per prevenire ciò che solo con “l’anticipo” può essere scongiurato o limitato nella sua fatale portata.

Una “Luce Rosa” che non può e non  vuole essere una mera simbologia o, ancor più,  inutile demagogia. «Certi argomenti – hanno sottolineato gli amministratori locali – vanno al di là della sfera politico – amministrativa. Illuminare di rosa il nostro municipio con l’adesione alla campagna di sensibilizzazione promossa da Anci e Airc per la prevenzione del cancro al seno è una concreta forma di attenzione verso la salute delle donne».

Attenzione per le donne, il loro mondo e la loro sfera domestica, spesso violata da mariti, figli, partner e conviventi, è stato il tema di fondo che ha veicolato il percorso di adesione a “Una Luce Rosa” da parte della maggioranza di “Democrazia è Partecipazione”.  Ecco perché nell’ambito dell’iniziativa “salutistica” gli amministratori,  di concerto con il parroco, don Antonio Scicchitano, hanno pensato a un incontro – convegno sulla violenza contro il gentil sesso, in corso di organizzazione.

Amaroni, ovvero la “Cittadina del Miele”, la “Cittadina del Gemellaggio con Risch”, la “Cittadina Amica dell’Unicef e dei Bambini” e ora, l’appellativo ci permettiamo di coniarlo noi, anche la “Cittadina Amica delle Donne”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.