Stampa Stampa
13

PRESERRE (CZ) – UN TOUR DI NOME “CALABRIA ISPIRATA”


Un momento dell'iniziativa

In visita nella regione giornalisti, blogger e youtuber

Fonte: ANSA.IT CALABRIA 

PRESERRE (CZ) – 29 SETTEMBRE 2017 – Da Fiumefreddo Bruzio, candidato ad essere uno dei Borghi più belli d’Italia, al volo in mongolfiera, passando per residenze artistiche e filosofiche a Belmonte Calabro e nei coliving a Montalto Uffugo, “Calabria Ispirata” si conferma la fiera itinerante sul turismo ispirazionale più ricercata da giornalisti, blogger e youtuber provenienti da tutta italia e anche dalla Germania.

Le tappe del tour, organizzato dal Festival dell’Ospitalità, Home for Creativity e Destinazione Umana, hanno abbracciato la Calabria dal nord al sud, attraversando il mare, la montagna e le colline della regione, ma soffermandosi soprattutto su un’umanità variegata così come variegato è il paesaggio calabrese.

Guida per i giornalisti “speciali escursionisti” Roberta Caruso, che ha selezionato esempi di ospitalità che coniugano innovazione e tradizione, coinvolgendoli nella vita quotidiana dei luoghi che hanno visitato.

A Fiumefreddo Bruzio il team di “Calabria Ispirata” ha scoperto curiosità e aneddoti del centro storico, dell’albergo diffuso e della filosofia slow del progetto Borgo di Fiume.

I viaggiatori hanno conosciuto la residenza d’artista di Paola e Stefano che hanno riconvertito un ex convento di Belmonte Calabro in luogo di confronto per artisti, attori e registi teatrali provenienti da tutto il mondo. Subito dopo il volo in mongolfiera di Eterea, sull’area archeologica di Sibari e l’esperienza di coliving a Montalto Uffugo, in compagnia della community di creativi che quotidianamente popola la casa in collina.

Sull’itinerario della mappa anche il marchesato crotonese, e precisamente Carfizzi, dove l’unione tra le visioni di ospitalità diffusa di Luigi e Natascia e la musica “prodotto tipico” calabrese di Pierluigi Virelli hanno svelato il volto più autentico della provincia.

Dal crotonese a Soveria Mannelli, nel catanzarese, dove l’artigianato si trasforma in arte con il Emilio Leo e Florindo Rubbettino che dalla fusione tra tradizione secolare e innovazione hanno realizzato prodotti fuori dagli schemi unici a livello internazionale.

E a Catanzaro l’incontro in sinergia con la natura in un luogo che coniuga natura e benessere a Borgo Piazza insieme a Elvira e Donatella. Sospesi sulla roccia a cinque dita di Pentedattilo in compagnia di Francesco e Francesca e del loro entusiasmo d’ospitalità.

La fiera itinerante, infine, si è spostata dalla famiglia Canale a Reggio Calabria, dove il talento musicale e teatrale dei più grandi e dei più piccoli ha coinvolto il viaggiatore nella bellezza della spontaneità artistica.

“Calabria Ispirata’ – hanno spiegato gli organizzatori – racconta un territorio da scoprire e conoscere tutto l’anno, che non insegue le stagioni ma si costruisce sulle personalità e sulle unicità di chi ha legato se stesso al proprio contesto di riferimento. E’ la proposta di una terra che parte dalle risorse umane e dai dettagli che uniscono luoghi e persone, definendo ogni volta un’esperienza in sé irripetibile”.

“L’obiettivo, dunque, è il turismo di formazione, un viaggio d’approfondimento e la possibilità di una vacanza. Questo, secondo chi ha vissuto il tour “rende la Calabria una regione da conoscere e apprezzare. Abbiamo affrontato un viaggio speciale che ci ha cullati e che, in alcune tappe, ci ha dato accesso ai giardini dell’anima”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.