Stampa Stampa
36

PRESERRE (CZ) – TRE COMUNI INSIEME NEL NOME DELL’ACQUA


Svoltasi l’iniziativa del Gal Serre Calabresi – Alta Locride ““Sete di sapere: acqua e territorio”. Coinvolti i Comuni di Borgia, Girifalco e Squillace

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – 27 AGOSTO 2015 –  Grandissimo successo per “Sete di sapere: acqua e territorio”, la manifestazione che si è svolta a Girifalco lo scorso 24 agosto. L’iniziativa, promossa e interamente sostenuta dal Gal Serre Calabresi-Alta locride, ha visto coinvolti tre comuni: Girifalco (capofila), Squillace e Borgia.  La giornata, per la cui organizzazione ci si è avvalsi della collaborazione della Pro Loco di Girifalco, si è sviluppata in più parti. Si è partiti con un apprezzato contest fotografico denominato “WaterSelfie” aperto ai cittadini residenti nei tre comuni.

Partecipare al concorso, chiuso a mezzogiorno del 24, è stato molto semplice: è bastato inviare sul profilo facebook  “Ho sete di sapere” una fotografia che ritraeva il concorrente con l’elemento acqua. Una giuria di esperti (Giuseppe Rocca artista, pittore, vignettista e incisore; Giuseppe Defilippo artista e pittore e Rocco Greco restauratore di opere d’arte) e rappresentanti istituzionali (uno per ciascun Comune e Gregorio Muzzì per il Gal) ha individuato le tre immagini più belle e significative rispetto al tema. L’autore (Valentina Rosanò) della foto più bella ha vinto un pacchetto relax in un noto resort calabrese. Il primo e il secondo classificato, Salvatore Tolone e Mariateresa Rosanò si sono aggiudicati un premio (un trolley da viaggio) offerto da Cesare Cristofaro (Acqua Calabria). Molto apprezzato il lavoro degli Original Blokers (Vincenzo Rotundo, Sonny Procopio e Claudio Chiaravalloti), che hanno realizzato un murales sul tema dell’acqua che partendo da Squillace, passa per Borgia e si conclude a Girifalco.

Nella splendida cornice del Palazzo Ciriaco – gentilmente messo a disposizione dal proprietario – si è svolta invece la tavola rotonda a cui hanno preso parte i sindaci dei tre Comuni, Pietrantonio Cristofaro, Francesco Fusto e Pasquale Muccari. Presente anche il presidente del Gal Serre Calabresi-Alta locride, Renato Puntieri e il direttore amministrativo Carolina Scicchitano. È intervenuto Corrado Martinangelo, componente della segreteria particolare del ministro Martina. Nel corso dei lavori tecnici e professionisti hanno illustrato i risultati delle analisi dell’acqua riguardante i tre comuni partner. Alla base della presentazione dati c’è stata una mappatura delle sorgenti realizzata da due geologi esperti dei luoghi. Fondamentali sono stati, infatti, i contributi di Domenico Albanese, Emilio Vitaliano (geologi) e Francesco Giuliano (biologo). Non è mancata la testimonianza locale affidata a Giuseppe Olivadese. Le conclusioni sono, invece, spettate a Corrado Martinangelo. Importanti e significativi anche i contributi dell’imprenditore Cesare Cristofaro e Riccardo Bruno, vicesindaco di Borgia e consigliere provinciale.

Nel corso della giornata, sempre su corso Roma sono stati allestiti gli stand. Alle 21 circa i riflettori sono stati puntati sull’ospite d’onore della manifestazione: Almo Bibolotti. Finalista di Masterchef Italia, imprenditore barese, classe ‘74. Lo chef, piacevolmente colpito dalla bellezza del paese e dal calore dei cittadini, si è a lungo intrattenuto con il pubblico prima parlando di sé e poi proponendo due ricette dal vivo. Il cooking show di Almo è, infatti, stato molto seguito ed apprezzato dai presenti che in tanti hanno partecipato all’intera manifestazione.

La serata è proseguita un intrattenimento musicale a cura di “Francesco Scaramuzzino quartet”. Obiettivo dell’iniziativa è stata la valorizzazione del territorio attraverso l’elemento acqua al punto che, nel corso dei lavori della tavola rotonda, sono esaminati tutti gli aspetti legati a questo importante “tesoro” della nostra terra. Di acqua si è parlato da un punto di vista scientifico, culturale e imprenditoriale.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.