Stampa Stampa
59

PRESERRE (CZ) – Ss 106, aperte al traffico varianti Gioiosa Jonica e Roccella


Prevista sensibile riduzione dei tempi di percorrenza per il collegamento tra Roccella/Caulonia sulla statale 106 e l’autostrada A3 attraverso la statale 682 “Jonio – Tirreno  

di REDAZIONE  

PRESERRE (CZ) – 10 LUGLIO 2015 –  L’Anas ha aperto al traffico le varianti di Roccella Jonica e di Marina di Gioiosa Jonica sulla strada statale 106, in provincia di Reggio Calabria. Le opere completano funzionalmente l’intervento denominato ‘Megalotto 1′, che ha riguardato l’ammodernamento della statale 106 “Jonica”.  

“I nuovi tratti, con un’estensione dei tracciati complessiva pari a 13,5 km per un investimento complessivo di oltre 174 milioni di euro, si collegano – spiega una nota – ad un tratto di 11,4 km del ‘Megalotto 1′, agli abitati di Locri e Siderno (gia’ aperto al traffico nel novembre 2013 per un costo complessivo pari a circa 385 milioni di euro), costituendo un unico tracciato della lunghezza di 25 km da Locri a Roccella Jonica, per un investimento complessivo di circa 560 milioni di euro”.  

“Con la messa in esercizio di 25 km di nuova viabilita’, i clienti stradali – sottolinea l’Anas – beneficeranno di una sensibile riduzione dei tempi di percorrenza per il collegamento tra Roccella/Caulonia sulla statale 106 e l’autostrada A3 attraverso la statale 682 “Jonio – Tirreno”. Inoltre, vengono incrementati gli standard di sicurezza dell’itinerario e ridotto l’inquinamento atmosferico ed acustico nei centri abitati, grazie alla maggiore fluidita’ del traffico”.  

La nuova viabilita’ realizzata – scrive l’Anas – e’ in linea con gli obiettivi del Piano Generale dei Trasporti nell’ambito del potenziamento dei collegamenti del sistema “Salerno-Reggio Calabria” e “Lecce-Taranto-Sibari-Reggio Calabria” e con quelli del Piano Regionale dei Trasporti, nel quale la nuova strada statale 106 e’ considerata opera strategica per mobilita’ e trasporto merci, non solo per il nuovo itinerario preferenziale di collegamento di tutta la fascia Jonica, ma anche come futuro asse di penetrazione a servizio delle aree interne, indispensabile quindi per lo sviluppo socio-economico e turistico del territorio”.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.