Stampa Stampa
53

PRESERRE (CZ) – PRO LOCO E TERRA DI MEZZO “SPINGONO” LA CALABRIA IN EUROPA


Si lavora per la promozione del progetto di mobilità internazionale 

di PRESERRE 

PRESERRE (CZ) – 12 FEBBRAIO 2017 –  Le Pro Loco del Crotonese e l’associazione “Terra di Mezzo” di Vallefiorita si sono date appuntamento venerdì scorso a Crotone.

 Nell’agenda c’era un incontro finalizzato a promuovere la mobilità internazionale dei giovani, la possibilità da offrire ai giovani calabresi di partecipare attivamente al Servizio Volontario Europeo e, più in generale, di farsi parte attiva nella promozione e nella programmazione di progetti europei come ad esempio i programmi Europa per i Cittadini ed Erasmus plus.

 Quello di Crotone è stato il primo dei cinque incontri programmati a fronte della sottoscrizione del protocollo d’intesa tra Unpli Calabria e associazione Terra di Mezzo.

 L’incontro è stato aperto dal portavoce del Sindaco di Crotone, Vigni che ha sottolineato come “la sinergia tra istituzione pubbliche, come le municipalità, le proloco ed il mondo dell’associazionismo, è determinante per la promozione del territorio e per offrire ai giovani nuovi e importanti opportunità”. A nome delle Unpli del Crotonese è intervenuto Giovanni Fabiano che ha ribadito la volontà delle proloco della provincia di Crotone di iniziare ad operare in stretta relazione con l’associazione Terra di Mezzo, per portare il territorio di Crotone in Europa”.

 A nome dell’ Unpli Regionale Anna Giampà ha ricordato come la firma del protocollo d’intesa tra Unpli Calabria e Terra di Mezzo, firmato a novembre dello scorso anno, rappresenta il punto di partenza per un lavoro comune tra proloco e associazione per la partecipazione attiva ai vari programmi europei.

 Da parte dell’associazione Terra di Mezzo il presidente Gianni Paone, ha sottolineato che “ci sarà il massimo sostegno nella promozione di scambi internazionali alle proloco della Calabria ed a tutti i giovani che vorranno usufruire delle opportunità offerte dai programmi Europei”. “E’ questo”, ha ribadito, “un importante passo non solo per i territori di appartenenza ma per l’intera nostra Calabria”.

E’ poi intervenuta, sempre per l’associazione “Terra di Mezzo”, Micaela Papa, mediatrice culturale e interprete dell’associazione che ha illustrato le potenzialità e le possibilità offerte dalla partecipazione al programma Erasmus+. Infine l’intervento di Raffaele Viscomi che ha parlato del Servizio Volontario Europeo e della possibilità di partecipare a progetti in tutta Europa, partendo dai giovani che saranno sostenuti in attività di orientamento ed assistenza per costruirsi esperienze all’estero di apprendimento della lingua e l’acquisizione di abilità e competenze. Grazie all’intesa con l’Associazione Terra di Mezzo, potranno esserci non solo partenze ma anche attività di accoglienza, per tutte le pro loco interessate a ricevere dall’estero giovani europei realizzare, in Calabria, progetti di sviluppo del territorio”.

 A conclusione dell’incontro domande e risposte hanno fatto emergere la necessità di organizzare anche laboratori di progettazione e di ideazione di percorsi non solo regionali ma anche internazionali per la promozione delle eccellenze della Calabria nei vari settori di intervento, da quello turistico a quello gastronomico, da quello della valorizzazione delle tradizioni a quello della promozione della cultura.

 Il percorso delineato tra Unpli Calabria e “Terra di Mezzo” è un passo avanti, importante, nel rafforzamento ed estensione della rete del volontariato che rappresenta una grande risorsa per la Calabria.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.