Stampa Stampa
13

PRESERRE (CZ) – PREMIO NATURIUM LAB: IN GIURIA GUALTIERI, RIVERSO E LEO


Tante le adesioni da parte di aziende, artisti e artigiani per l’evento del 26 luglio

 di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 19 LUGLIO 2017 – Teresa Gualtieri, Antonio Raffaele Riverso ed Emilio Leo.

Sono i tre giurati che decideranno l’assegnazione dei premi di architettura “Naturium Lab”.  Patrocinato dall’Ordine degli Architetti di Catanzaro, il concorso di idee ha proposto ai partecipanti la rifunzionalizzazione di un edificio già esistente a Montepaone Lido. I tre premi previsti, per complessivi 6.500 euro, andranno a gratificare i professionisti più meritevoli, in linea con la filosofia del progetto culturale “Naturium”.

 La manifestazione conclusiva si svolgerà il prossimo mercoledì 26 luglio a Soverato, all’interno dell’area ex Comac, e sarà una grande festa dell’architettura, della creatività e del made in Calabria. In una sola serata verrà condensata l’anima del “Naturium Lab”: un edificio polifunzionale e non solo commerciale, capace di reinterpretare i principi di natura, cultura e benessere.

 Una struttura fisicamente collocata a Montepaone, al centro di una vasta area comprensoriale, che possa svolgere un ruolo di cerniera per tutto il territorio, accogliendo e riversando, sul territorio stesso, migliaia e migliaia di visitatori, per tutti i giorni e i mesi dell’anno. Un attrattore turistico, dunque, e un potente motore economico per tutti i comuni della costa e dell’entroterra. Al centro del progetto “Naturium Lab” l’idea di dedicare un luogo esclusivo e unico all’arte, alla cultura, alla valorizzazione delle produzioni calabresi d’eccellenza.

 Il 26 luglio si vedrà una sintesi concreta di tutto ciò nell’area ex Comac di Soverato: con le esibizioni del cantante Giuseppe Castanò e dei musicisti Vincenzo e Giampaolo Macrì; con le installazioni artistiche (visive e sonore) di Nuccio Pasquale; con le opere del maestro Vigliaturo e del maestro Caporale; con i quadri del maestro Elio Furina; con i maestri ceramisti che esporranno e lavoreranno in loco; con i prodotti artigianali e i tre tavoli tematici sull’enogastronomia (grano, orto e vini).

 Tantissime le  aziende calabresi che hanno già sposato l’iniziativa, confermando la loro presenza. Solo per citarne alcuni: dai liquori di Caffo al tonno di Callipo, dal caffé di Guglielmo ai derivati del grano di Colacchio, Fioccata e Gioia, dai prodotti dolciari di Monardo e Alessandria alle confetture e conserve di Scalzo e Delizie di Calabria, dai vini di Senatore e delle Cantine Enopolis ai tantissimi altri produttori che, in queste ore, stanno perfezionando la loro adesione.

 “E’ il primo assaggio di questo grande sogno che abbiamo chiamato Naturium Lab” ha commentato l’imprenditore Giovanni Sgrò, artefice del premio e dell’evento. 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.