Stampa Stampa
26

PRESERRE (CZ) – PREMIO LETTERARIO FABRIZIO CATALANO, VARATA LA TERZA EDIZIONE


Tema dell’iniziativa “l’attesa di una persona cara”. Novità 2017: si può concorrere anche con un racconto illustrato

 di Fra. PO.

 PRESERRE (CZ) – 13 GENNAIO 2017 –  Caterina Migliazza Catalano, originaria di Girifalco, nel Catanzarese, è la mamma di Fabrizio Catalano – www.fabriziocatalano.it – il ragazzo scomparso ad Assisi nel 2005 e di cui non si sono più avute notizie.

 Presidente dell’associazione Cercando Fabrizio e …”, Caterina ricorda che «la  storia della scomparsa di mio figlio  è già nota all’opinione pubblica. Siamo giunti ad oltre 11 anni senza sue notizie, ma la speranza è ancora viva  e vive in tutte le iniziative che facciamo per tenere alta l’attenzione  e non far scomparire Fabrizio e gli oltre 34.000 scomparsi in Italia». 

 Ed è con questo spirito che l’Associazione “Cercando Fabrizio e …” lancia una nuova edizione del Premio Letterario Nazionale dedicato a Fabrizio Catalano, mettendo al centro il tema dell’attesa: “Caro Fabrizio, ti racconto di un’attesa”.

Fabrizio Catalano

 I partecipanti potranno esprimere, raccontare, illustrare i mille volti dell’attesa: attesa nel vedere realizzare i propri sogni, nel raggiungere un obiettivo, nel compimento di un traguardo. Attesa di una persona cara, di un dono, l’attesa del tempo che scorre freneticamente e la pazienza di saper attendere. Non ultima l’attesa di chi aspetta un ritorno, unendosi così alla famiglia e agli amici di Fabrizio che dal 2005 vivono un’attesa senza resa. Vuole anche  essere un contributo a tutte le attese di un ritorno ancora da raccontare.  

 Secondo il dato più aggiornato, contenuto nella relazione del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, in Italia sono 34.562 le persone scomparse e ancora da ricercare dal 1° gennaio 1974 al 31 dicembre 2015. E sono 1.819 i cadaveri senza nome che giacciono negli obitori.

 Fabrizio Catalano di Collegno aveva diciannove anni al momento della sua scomparsa. Se ne sono perse le tracce il 21 luglio 2005 ad Assisi, dove frequentava il secondo anno di un Corso di musicoterapia. La sua sacca e la sua chitarra sono stati rinvenuti, in luoghi e tempi diversi, sul sentiero francescano della pace Assisi-Gubbio. Amava la scrittura e, attraverso il linguaggio poetico e magico delle parole, sapeva esprimere il suo mondo interiore di forza e generosità, apertura e accoglienza. Da quel giorno i suoi genitori non hanno mai smesso di cercarlo, con ogni possibile iniziativa.

Il concorso è dedicato a chi conosce Fabrizio, ma anche a chi non lo ha mai incontrato, ma sente di essersi affezionato a lui attraverso la sua storia e vuole condividere con lui aspettative e attese reali o immaginarie.

La scadenza per inviare gli elaborati è il 30 aprile 2017. Modalità di partecipazione: “Caro Fabrizio, ti racconto di un’ attesa ”; acconto dell’ attesa rivolgendosi a Fabrizio; racconto illustrato su carta da disegno formato A/3 o A/4 – la modalità di spedizione verrà pubblicata sul sito www.fabriziocatalano.it

La sezione è suddivisa a seconda dell’età: Giovani dai 14 ai 20 anni; Senior dai 20 anni in avanti; Per il racconto illustrato non ci sono limiti di età. Il racconto, in lingua italiana, deve essere inedito e deve essere composto di non più di 10.000 caratteri, spazi inclusi.
Ogni autore può partecipare con un unico elaborato.
La partecipazione è gratuita.

 Il bando completo è disponibile su: www.fabriziocatalano.it  sulla pagina facebook Premio letterario Caro Fabrizio, ti racconto…

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.