Stampa Stampa
28

COSENZA – NAVIGABILITA’ FIUMI, PRESTO IL CONTRATTO


Post su Fb, agire su città per darle aspetto nuovo e competitivo

di REDAZIONE

COSENZA – 5 FEBBRAIO 2018 – “Dopo l’inaugurazione del ponte di Calatrava in primavera apriremo il planetario e nei prossimi mesi sarà appaltato il progetto della navigabilità dei fiumi”.    

Così il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, in un post sulla sua pagina facebook, presenta i progetti in continua evoluzione, attraverso cui intende agire sulla città “per darle un aspetto nuovo e competitivo”.

Tutta l’area intorno al Ponte di Calatrava, in località Gergeri, è interessata da opere di riconversione: sorgerà una nuova piazza anfiteatro che collegherà il ponte stesso con il planetario, il nuovo Museo delle Scienze e il parco del Benessere, di prossima realizzazione sul viale Mancini.    

Il progetto prevede la realizzazione di un vero e proprio parco fluviale attrezzato, dove sarà possibile fare sport, passeggiare e rilassarsi in mezzo al verde. A causa delle proprie caratteristiche i fiumi non sempre sono navigabili: per rendere un fiume navigabile è necessario effettuare alcuni progetti correttivi come l’allineamento del tracciato, l’ampliamento delle curve e l’aumento della profondità.

In particolare, il fiume Crati sarà reso navigabile per natanti a basso pescaggio, cioè canoe e piccole imbarcazioni, per 500 metri dalla confluenza con il Busento. Nello specifico, dal ponte di Alarico fino al ponte di Calatrava.    

“Il fiume – dice Francesco Caruso, assessore alla Riqualificazione urbana del Comune di Cosenza – sarà alzato fino a tre metri e la navigabilità sarà resa possibile da briglie gonfiabili, che sbarreranno in maniera reversibile le acque, creando dei bacini nello stesso alveo. Inoltre, sarà eliminato ogni scarico inquinante ed è previsto un sistema di fitodepurazione.

Tutto ciò rientra nei progetti finanziati dal piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate. Entro la fine del 2018 l’inizio dei lavori”.    

Il fiume diventerà luogo attrattivo per i giovani che amano fare sport all’aria aperta e le sponde saranno interessate da opere di ingegneria naturalistica.

“A piedi passeggiando piacevolmente – aggiunge il sindaco Occhiuto – si potrà raggiungere il planetario e il centro storico attraverso il centro pedonale o le reti ecologiche fino addirittura al nuovo Stadio. Sta nascendo una nuova Cosenza del benessere e della salute, una Cosenza dove i luoghi non sono solo funzionali alla vita dei cittadini ma si trasformano in opera d’arte”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.