Stampa Stampa
189

PRESERRE (CZ) – L’ARTCAL, LE INDENNITA’ E LE CONSULENZE REGIONALI: LA “NUOVA BATTAGLIA” DI MANNO


Grazioso Manno

Presidente consorzio bonifica Ionio Catanzarese: “Trovate cifre esorbitanti per nuova Agenzia Calabria e non i fondi per lavoratori ex Valle Lao”

di Franco POLITO

PRESERRE (CZ) – 3 FEBBRAIO 2018 –  Alle battaglie è abituato da tempo.

Dopo quella di legalità e civiltà per il completamento della Diga Melito, ieri sera ha cominciato ad affrontarne un’altra.

Grazioso Manno, presidente del consorzio di bonifica Ionio Catanzarese, la nuova tenzone ha deciso di farla «per amore della verità».

Una verità che ruota attorno alla notizia secondo cui il Consiglio regionale ha approvato l’istituzione dell’ ArtCal (Agenzia regionale trasporti della Calabria.

«Ottima cosa – sottolinea Manno  – ma con un “piccolo neo”: un milione di euro per le competenze del Presidente e di sei esperti che dovranno coadiuvarlo. Il presidente della nuova ArtCal avrà una indennità pari ai due terzi di un assessore regionale».

Cifre e numeri che Manno paragona a quelle del “suo mondo”. «Invece  – aggiunge – sapete quanto prende un presidente di un consorzio di bonifica? Ben (si fa per dire) 1.600 euro circa. Fate voi le dovute considerazioni. Alla faccia della cosiddetta “nuova Regione” che vuole eliminare gli sprechi».

Manno, poi, tira in ballo la tanto sbandierata “trasparenza regionale” e chiede al presidente della Calabria Mario Oliverio che «venga pubblicato l’elenco di tutti i nomi con relativi incarichi assegnati, le varie consulenze, le indennità di tutti coloro che stanno nelle varie segreterie da esterni, insomma di tutti coloro che, a vario titolo,  percepiscono indennità di ogni genere e soprattutto quanto percepiscono».

Da una richiesta a un appello il passo è breve. «Si trovano cifre esorbitanti  – insiste Manno – per l’istituzione di una nuova società come ArtCal e non si trovano i fondi per affrontare una situazione drammatica come quella che stanno vivendo i dipendenti del Consorzio di Bonifica Tirreno Cosentino (ex Valle Lao). È una  autentica vergogna. Presidente Oliverio: affronta subito questa dolorosa situazione. E’ un Tuo dovere istituzionale».

Perché come la metti metti (ognuno può interpretarla come vuole) la morale della favola ha un solo significato. «É una battaglia “di “verità”, niente altro», conclude Manno.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.