Stampa Stampa
27

PRESERRE (CZ) – INCIDENTI SUL LAVORO, FAI CISL: «E’ ORA DI DIRE BASTA»


Dopo tragico episodio nel Vibonese due giorni fa. “Tutti devono fare la propria parte”

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  27 OTTOBRE 2017 –  “E’ ora di dire basta. Serve sicurezza vera sui luoghi di lavoro. Tutti devono fare la propria parte, a partire dalle Istituzioni e dalle imprese, ma questa vera e propria strage di lavoratori deve essere arginata”.

La Fai Cisl di Catanzaro-Crotone e Vibo Valentia, interviene a seguito dell’ennesimo, tragico incidente sul lavoro nel quale due giorni fa ha perso la vita un operario del consorzio di bonifica di Vibo Valentia, un 62 enne di Sorianello.

“Come Fai-Cisl di Cz-Kr-VV, esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà alla famiglia per la grave perdita”, ma al contempo, la federazione del comparto agro-alimentare forestale ambientale della Cisl, lancia un appello sul grave problema della sicurezza sui luoghi di lavori.

“Norme di sicurezza e salvaguardia dell’incolumità dei lavoratori, che molto spesso – diciamolo – non viene rispettata dai datori di lavoro, mentre necessità un confronto sempre più stringente e questo punto inderogabilesugli aggiornamenti, nel fornire soprattutto materiali per i dispositivi di protezione individuale (Dpi) idonei.

Si deve intervenire, dunque, presto e bene, nel ridurre al massimo i rischi, nell’estendere a tappeto i controlli di sicurezza sui luoghi di lavoro. Le imprese devono fare la loro parte, le Istituzioni devono aiutarle anche economicamente laddove necessario, nel mettere in moto quelle strategie di sicurezza che ormai esige un moderno concetto di lavoro.

Quello che non si può più sopportare, è stare fermi ad aspettare la prossima vittima causata da una probabile mancanza di sicurezza sul lavoro”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.