Stampa Stampa
57

PRESERRE (CZ) – IN PROVINCIA DI CATANZARO EREBOR CAMP NAZIONALISTI D’ITALIA


Aprirà i battenti venerdì 4 Settembre alle 17 e chiuderà domenica 6 settembre

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  27 agosto 2015 –  Erebor Camp. Nazionalisti di tutta Italia soggiorneranno per tre giorni in una località della costa Jonica  Stefano per AlPoCat, Giordano per il VFS, Gigi per i WKC spiegano da cosa nasce questo progetto.

Il progetto Erebor Camp nasce tre anni fa dalla collaborazione di tre realtà comunitarie presenti nel territorio catanzarese. Perché “Erebor”? Il nome Erebor era stato scelto a suo tempo poiché è così che viene soprannominata la “montagna solitaria” intorno alla quale ruota il racconto fantasy di J.R.R. Tolkien “Il Signore degli Anelli”.

In questo suggestivo racconto le popolazioni che abitano sulle pendici di Erebor vengono scacciati dalle proprie terre da un sanguinoso nemico, rappresentato da terribile drago Smaug, e solo grazie all’audacia di un manipolo di coraggiosi è possibile la riconquista delle terre sottratte.

Un racconto che può essere decisamente applicato ai giorni moderni, dove è evidente la necessità dei popoli di riconquistare le proprie radici, i propri valori e le proprie origini. In un mondo in continuo cambiamento, dove il drago è rappresentato dalle banche sfruttatrici, dell’economia che affoga il popolo e da un generale decadimento dei valori tradizionali, gli appuntamenti come Erebor possono rappresentare un momento di ritrovo, di confronto e di dialogo per tutti coloro che vi partecipano.
Ad Erebor 2015 accorreranno associazioni culturali e comunità da tutta Italia e al di fuori dei confini nazionali, e a proposito di racconti di fantasia con scenari affascinanti e incantati, lo sfondo di questa edizione sarà il mare calabrese di fine estate. Anche quest’ultimo è un aspetto molto importante per noi organizzatori, grazie al taglio volutamente “turistico” dato a questa edizione. Parlando infatti di tradizioni e di origini non possiamo che evidenziare gli aspetti in positivo che la nostra Calabria offre: paesaggi naturalistici che vanno dal mare alla montagna e aree incontaminate molte volte sconosciute ai più; un modo quindi di far riscoprire le meraviglie calabresi che con il tempo nessuno più va a visitare, questo anche a causa  di amministrazioni poco attente nello sviluppare e sponsorizzare il settore turistico.

Le vecchie edizioni furono fatte nell’affascinante Sila Piccola la prima edizione, al mare la seconda, insomma le due facce della stessa bellissima medaglia. Questa terza edizione è riconfermata al mare, sia per il periodo estivo e sia per dare la possibilità a chi ne prenderà parte di rilassarsi su una spiaggia non Caraibica, non Haitiana ma Calabrese, che nulla ha da invidiare a quelle nominate.

Questo campo sarà un momento di confronto e reciproca conoscenza con realtà del sud che purtroppo riusciamo a frequentare poco a causa della lontananza. Al contempo però sarà un’esperienza militante di convivenza per alcuni giorni tra amici provenienti da tutta Italia, dal profondo nord all’estremo sud, accomunati dall’Italico amor patrio.

Una tre giorni che avrà inizio di venerdì e terminerà la domenica. Una tre giorni che vedrà arrivare a Catanzaro movimenti, partiti, nazionalisti, camerati da tutta Italia e non solo. Una tre giorni che coinvolgerà tutti i partecipanti in uno scenario meraviglioso, tra sole, spiaggia e mare cristallino.
Una tre giorni nella quale si svolgeranno giochi comunitari in spiaggia, visite guidate per riscoprire la storia calabrese, escursioni in barca e a cavallo, godendosi il piacere della natura. Sarà anche una tre giorni di cultura; si svolgeranno diverse conferenze dal tema di attualità e politica. Si discuterà della guerra in Siria, con la presenza di Roberto Fiore, segretario nazionale Forza Nuova, e Alfredo Iorio promotore del progetto “Nessuno Tocchi il Mio Popolo”; si discuterà e ci si confronterà con tutte le realtà presenti in merito alla vita di comunità e ai diversi modi di approccio al mondo moderno, con le sue complessità, i suoi problemi e le sue tante contraddizioni. Tutto questo sarà contornato da concerti serali: sul palco si susseguiranno diverse band provenienti da tutta la penisola che con la loro musica trascineranno i presenti.

L’Erebor aprirà i battenti venerdì 4 Settembre alle 17 e chiuderà domenica 6 settembre alla stessa ora di apertura. Location sarà il camping Cammello Grigio

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.