Stampa Stampa
16

PRESERRE (CZ) – IL CLIMA METTE A DURA PROVA GLI OLIVETI


Confagricoltura. “Temperature incredibilmente anomale di questo periodo sta compromettendo non poche colture. In Calabria è a serio rischio l’olivicoltura

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 27 MARZO 2018 –  È troppo presto per cantare vittoria: in barba ad una stagione olivicola che ha dato segni di ripresa, soprattutto dal punto di vista qualitativo, a minare la salute delle olive calabresi adesso è il clima.

Le piogge degli ultimi giorni, unitamente alle intense grandinate ed al freddo che sta attanagliando la regione, stanno mettendo in allarme piccoli e grandi imprenditori agricoli che temono per la salute dei propri oliveti e, conseguentemente la produzione di olio per il prossimo anno.

«Il freddo eccezionale e la primavera che sembra non arrivare più, hanno provocato alle piante di olivo delle ustioni da gelo; le forti raffiche di vento che stanno sferzando i nostri territori, poi, non hanno fatto altro che esasperare il già evidente – ad un occhio esperto – stato di stress degli alberi» spiega il presidente di Confagricoltura Catanzaro Walter Placida.

«A questo va aggiunto – continua – che alcune varietà di piante di olivo, come la Carolea e la Biancolilla tipiche della zona costiera, sono già in fase di bocciolatura e questi continui e significativi cambi di temperatura non possono non danneggiare le nuove gemme.

Ad ogni modo è davvero difficile comprendere ora l’entità dei danni che questa situazione climatica potrà provocare; certo è che ce ne saranno e siamo molto preoccupati in quanto clima, mercato e speculazioni non fanno altro che creare un futuro sempre più incerto per l’olivicoltura nazionale e calabrese nello specifico».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.