Stampa Stampa
15

PRESERRE (CZ) – Gal, sbloccati 300mila euro per aziende agricole


Vertici Gal e imprenditori agricoli al momento della firma delle convenzioni

Vertici Gal e imprenditori agricoli al momento della firma delle convenzioni

Puntieri: <<Non potevamo attendere rischiando di perdere o restituire all’Europa queste importanti risorse>>

di Francesco LULISSIANO

PRESERRE (CZ) – 14 MARZO 2015 – Il Consiglio di Amministrazione del Gal, presieduto da Renato Puntieri e con la presenza dei consiglieri Franco Candia e Piero Multari (Alta Locride) e Paolo Bova e Giuseppe Rotiroti (Serre Calabresi), ha deliberato la rimodulazione del Piano Finanziario del Piano di Sviluppo Locale “Terrae Nostrae” sbloccando 323 mila euro di economie sugli impegni e sulla spesa rendicontata.

Aldilà dei tecnicismi nell’articolazione delle misure, la quota più rilevante delle risorse liberate (284mila euro) sono destinate a finanziarie i progetti presentati dalle aziende agricole dell’area delle Serre Calabresi – Alta Locride aderenti al bando per le Microfiliere del Psl, i cosiddetti Pim (Progetti Integrati di Microfiliere), che erano stati ammessi e non finanziati per mancanza di risorse.

Con queste risorse si completa il Pim “Suino Nero” con 127mila di contributo pubblico destinati ad 8 aziende agricole (5 aziende erano state già finanziate con i primi decreti) che investiranno nella realizzazione di strutture e impianti per l’allevamento del suino nero. Le altre risorse sono destinata al finanziamento del Pim “Latte d’Asina” (63 mila euro) presentato da un raggruppamento di imprese del basso ionio catanzarese, ed il Pim “Fico  sanflorese terra forte” (95mila euro) presentato da 4 aziende agricole ricadenti nel Comune di San Floro che hanno scommesso sulla valorizzazione di una produzione  che sta per scomparire.

Altri 50 mila euro sono destinati ad altre 4 aziende agricole che realizzeranno investimenti per il recupero dei tradizionali muretti a secco contribuendo al mantenimento del paesaggio agrario dell’area.

<<Non potevano più aspettare – è il commento del Presidente del Gal, Renato Puntieri – perché non possiamo e non vogliamo correre il rischio di perdere e quindi restituire queste risorse all’Unione Europea. Il nostro Gal, ma tutti i Gal Calabresi, hanno da sempre dimostrato efficienza ed efficacia nella programmazione e nella gestione dei Fondi che l’Ue mette a disposizione dello sviluppo rurale. Purtroppo la stessa cosa non si può dire dello stato di attuazione dei Por a livello regionale. Noi avevamo dato, nei mesi passati, assicurazioni agli imprenditori agricole ammessi e non finanziati che avremmo fatto di tutto per reperire le risorse finanziarie per sostenere i loro progetti di impresa. Oggi, forse con un po’ di ritardo, soddisfiamo questa esigenza che è anche quella del Gal e di tutto il territorio>>.

Ieri altri 12 imprenditori agricoli sono stati convocati presso la sede del Gal di Chiaravalle per la sottoscrizione dei provvedimenti di concessione dei finanziamenti.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.