Stampa Stampa
47

PRESERRE (CZ) – GAL, COMUNI E IMPRESE: LO SVILUPPO ARRIVA DAL BASSO


Iniziativa di informazione territoriale dell’Agenzia di Sviluppo Locale per parlare di Psl e fondi europei

 di REDAZIONE

 PRESERRE (CZ) – 16 LUGLIO 2016 –  Il progetto di sviluppo locale secondo il Gal Serre Calabresi. E’ stato questo il tema al centro dell’incontro che si è svolto mercoledì sera nella sala Consiliare del Comune di Girifalco, nel Catanzarese.

 La manifestazione, promossa dal Gal rappresentato dal direttore amministrativo, Carolina Scicchitano e dal direttore tecnico, Guido Mignolli, rientra nella fase di animazione ed informazione territoriale pensata per costruire, con gli strumenti della partecipazione dal basso, il Piano di Azione Locale (Pal) da presentare nell’ambito dell’avviso pubblico attuativo della misura 19 del Psr 2014/2020 della Regione Calabria. Per questo motivo all’incontro hanno partecipato i sindaci di Girifalco, Pietrantonio Cristofaro, Vallefiorita, Salvatore Megna, Borgia, Elisabeth Sacco, San Floro, Teresa Procopio, Squillace, Pasquale Muccari, Amaroni, il vicesindaco Teresa Lagrotteria, e Palermiti, Roberto Giorla. Ha aperto i lavori Filippo Giovanni De Stefani, consigliere e rappresentante del Comune nel Gal. Presente anche il presidente del Consiglio comunale di Girifalco, Elisabetta Ferraina, ilvicesindaco Maurizio Siniscalco e l’assessore Elisabetta Sestito.

 E, per come già detto, ad aprire i lavori è stato il consigliere comunale di Girifalco, Filippo Giovanni De Stefani: “Si tratta di un’iniziativa importate che dà, per la prima volta, spazio agli attori locali. Il Comune di Girifalco si sta già attivando per valorizzare il territorio studiando, tra le altre cose, il regolamento De.Co. proprio per dare lustro ai prodotti tipici locali. Parallelamente sta seguendo un percorso, di concerto con il Gal e le associazioni partner, per lo sviluppo turistico dei percorsi realizzati dal Comune e finanziati dal Gal”. Tutti i sindaci presenti, oltre a fornire utili suggerimenti, hanno espresso plauso per il ruolo ed il lavoro svolto dal Gal che rappresenta un importante sostegno per gli enti locali e per il territorio.

 Ad entrare nel merito della programmazione è stato il direttore amministrativo Carolina Scicchitano: “Il Psr Calabria 2014/2020 con la Misura 19 “Sostegno allo Sviluppo Locale Leader” sostiene lo sviluppo integrato delle aree rurali e delle aree interne mediante lo sviluppo locale di tipo partecipativo. Un approccio che rovescia, radicalmente, la tradizionale politica di sviluppo di tipo top down a favore del bottom up. Lo sviluppo locale leader presuppone un ruolo attivo degli attori locali, i quali organizzati in un partenariato di natura misto (pubblico – privato) elaborano una strategia di sviluppo locale che si concretizza in un Piano di Azione Locale)”.

 Dopo aver illustrato la misura 19 del Psr e il bando pubblicato dalla Regione Calabria, sottolineando l’importanza del metodo partecipativo degli attori locali e le modalità di governance, il direttore amministrativo ha dato, quindi, la parola al direttore tecnico, Guido Mignolli che ha spiegato cosa è il Pal, indicando gli ambiti tematici: lo sviluppo e l’innovazione delle filiere; lo sviluppo delle filiere dell’energia rinnovabile; il turismo sostenibile; la cura e la tutela del paesaggio; la valorizzazione e la gestione delle risorse ambientali, la valorizzazione dei beni culturali; l’accesso ai servizi pubblici essenziali; l’inclusione sociale di specifici gruppi svantaggiati; la promozione sociale nelle aree ad alta esclusione sociale.

 Il dibattito è, quindi, proseguito con gli interventi. Ha preso la parola Giovanni Cirillo, consigliere d’amministrazione del Gal: “I Gal devono essere un momento di incontro tra la parte pubblica e privata al fine di instaurare momenti di sviluppo importante”. L’ex presidente del Gal, Vincenzo Olivadese, ha, invece, detto: “La struttura del Gal è tale da poter raggiungere tutti gli obiettivi prefissati con la nuova programmazione”. La riflessione di Olivadese, a cui il sindaco di Girifalco, Pietrantonio Cristofaro, ha chiesto collaborazione al fine di lavorare sinergicamente per lo sviluppo del territorio, si è, quindi, spostata sulle risorse dei nostri luoghi: mare e montagna.

 A rappresentare esempi concreti di sviluppo ed imprenditorialità locale sono state le ceramiste di Squillace e il giovane imprenditore girifalcese, Domenico Tolone, da qualche anno, impegnato nella coltivazione di zafferano. Sull’importanza di far conoscere le potenzialità della programmazione attraverso un’azione di marketing si è soffermato Pino Saraceno (manager direttore vendite Acqua Calabria). Fondamentale anche il contributo di Slow Food Soverato Versante Ionico rappresentato da Marisa Gigliotti, il cui focus si è concentrato sulle potenzialità dell’acqua quale risorsa del nostro territorio. Di turismo sostenibile ha parlato Micaela Papa (Terra di Mezzo), prima e Angela Mirante e Piero Canino dopo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.