Stampa Stampa
45

PRESERRE (CZ) – FURTI DI RAME SU 106, VERTICE IN PREFETTURA


Anas e forze dell’ordine hanno discusso su come affrontare fenomeno che mette a rischio incolumità autisti. Si va verso monitoraggio costante

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

PRESERRE (CZ) –  20 SETTEMBRE 2017 – Si è tenuta in Prefettura, a Catanzaro, una riunione tra le forze dell’ordine e l’Anas, al fine di definire le azioni atte a contrastare i furti di rame e i danneggiamenti degli impianti delle gallerie della nuova statale 106 VAR tra Squillace e Simeri Crichi.

Il fenomeno criminale dei furti di rame è molto sentito, in quanto, oltre a provocare l’interruzione di pubblici servizi essenziali con ripercussioni di natura economica e sociale di particolare rilievo, può avere conseguenze per quanto riguarda la sicurezza e l’ordine pubblico. Consistenti sono spesso i danni causati alle gallerie che, a causa del danneggiamento dell’impianto elettrico, rimangono al buio.

Alla riunione, oltre al prefetto Luisa Latella e ai rappresentanti delle forze dell’ordine, hanno partecipato il coordinatore territoriale Calabria dell’Anas Giuseppe Ferrara e il responsabile dell’area compartimentale Marco Moladori, i quali hanno chiesto l’impegno delle istituzione per prevenire i furti e, quindi, ridurre i problemi alla sicurezza degli automobilisti.

Dopo un’approfondita disamina della problematica, si è deciso di monitorare costantemente, giorno e notte, le gallerie, anche attraverso telecamere di videosorveglianza, direttamente collegate alle sale operative della Prefettura e dei Carabinieri.

Dal punto di vista tecnico, i responsabili dell’Anas, intanto, hanno anticipato che in futuro saranno utilizzati cavi in alluminio, al posto del rame, in quanto non appetibili sul mercato. Nei prossimi giorni, nel corso di un’ulteriore riunione, saranno definiti i dettagli di tali provvedimenti.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.