Stampa Stampa
95

PRESERRE (CZ) – FLAGELLO MALTEMPO


Danni e disagi nelle Preserre Catanzaresi e nel Basso Ionio Soveratese. Territorio in ginocchio

Articolo di Gianni ROMANO (il Quotidiano del Sud)

PRESERRE (CZ) – 25 GENNAIO 2017 –  Una pioggia  incessante non ha lasciato tregua nel soveratese.  

Smottamenti e disagi si registrano su tutto il litorale ionico e sui centri collinari, sulla statale 106 jonica all’altezza del comune di Soverato interrotta  una corsia di marcia, da uno smottamento presso la galleria Santiceli, con terra e pietrisco in mezzo alla sede stradale, sul posto uomini e mezzi dell’Anas  al lavoro.

Sempre a Soverato solito copione per via S.Giovanni Bosco e adiacenze, una via simile al Canal Grande veneziano e sulla statale 106 direzione Davoli – Guardavalle invasa come sempre la corsia di marcia da pietrisco misto a fango,per una statale che non brilla certo per la sua messa in sicurezza.

Nel comune di Stalettì si registrano disagi e qualche smottamento e il  sindaco di Stalettì, Concetta Stanizzi è vicina alla popolazione per i disagi creati dal maltempo e rassicura tutti che farà quanto in suo potere per garantire la sicurezza e ridurre le difficoltà.  

A Montauro nel sottopasso ferroviario, invaso dall’acqua, una donna all’interno della sua autovettura ha rischiato di annegare, salvata dal maresciallo della finanza Graziano Cunsolo e dal meccanico Schipani, unitamente ai vigili del fuoco e ai carabinieri, chiuso il transito veicolare e pedonale del torrente Franco ingrossato a dismisura, mentre a Copanello il reparto Saf dei vigili del fuoco con l’ausilio di una grossa gru ha recupero un cavallo in fondo ad un burrone.

A Montepaone lido (foto) un annoso problema, completamente allagata via Aldo Moro e le villette adiacenti, non si è riuscito nel corso di anni a canalizzare tutta l’acqua meteorica che scende dai centri collinari.

A Satriano marina sono caduti sulla sede stradale tre lampioni della luce pubblica ma senza causata danni a persone o cose, Anche se ogni centro ha registrato danni,anni di incuria che hanno messo letteralmente in ginocchio il territorio, lottizzazioni non ultimate,aree standar approssimative,tombini completamente ostruiti e canaloni praticamene spariti nel corso degli anni, e colate di cemento in modo selvaggio hanno fatto il resto.

Frana, a causa del maltempo, la strada provinciale che collega le contrade “Santa Lucia” e “Cerasara”, a Chiaravalle Centrale. “Il cedimento – informa una nota dell’amministrazione comunale – ha determinato la rottura della rete idrica comunale al servizio delle suddette zone rurali”.

“La struttura della protezione civile locale – prosegue il comunicato – sta procedendo alla chiusura della rete e i lavori di ripristino sono stati avviati subito, pur in situazione di avverse condizioni meteorologiche. Vista l’urgenza, dunque, la ditta sta già intervenendo per ripristinare al più presto la condotta. Tempestivamente sono stati allertati la Provincia ed i Vigili del Fuoco che valuteranno le condizioni strutturali della strada e, di conseguenza, decideranno se interdire il passaggio totale o parziale degli automezzi”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.