Stampa Stampa
21

PRESERRE (CZ) – EMERGENZA CINGHIALI, TALARICO: «SELECONTROLLORI O SELEABATTITORI NON BASTANO»


“Regione applichi deroghe in materia di sicurezza e salute pubblica”

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – 20 SETTEMBRE 2017 –  PRESERRE (CZ) – 19 SETTEMBRE 2017 –  «Allarme cinghiali, la Regione pianifichi un serio intervento per la soluzione del gravissimo problema che non interessa più solo ed esclusivamente i danni alle colture, da quanto emerge dalla riunione tenutasi  in Prefettura, vi è in ballo la sicurezza pubblica».

E’     quanto sostiene in un nota Antonio Talarico,
Commissario in pectore atc cz1

«La gravissima emergenza – aggiunge -, non può essere affidata ai selecontrollori o seleabattitori,  urge un serio provvedimento legislativo di modifica dell’attuale legge 15792. Il mondo venatorio, deve comprendere che la sopravvivenza dello stesso, si ottiene con la tutela e la salvaguardia del patrimonio che lo ospita».

«Il gravissimo proliferare di ungulati – sostiene il Commissario -, spesso viene attribuito ad immissioni spregiudicate di razze non autoctone e non autorizzate dagli organi competenti, privi quindi di un minimo di controllo sanitario, tutto ciò può corrispondere a verità, come sarà pur vero, che chi avrebbe dovuto soddisfare le esigenze e le giuste pretese di tanti praticanti l’attività venatoria, nel tempo non lo abbia fatto. Non sono abituato ad attribuire voti  a nessuno, mi piacerebbe offrire soluzioni e suggestionare iniziative concrete».

«Sono sicuro che il Presidente Oliverio saprà valutare e apportare le dovute correzioni nel settore. Mi permetto di suggerire al Presidente Della Giunta Regionale – conclude Talarico -, di valutare la possibilità dell’appicazione dell’esercizio delle Deroghe come previsto dall’art. 9 della direttiva 79409CEE  legge 15792 art 19 bis in materia di sicurezza e salute pubblica”.


Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.