Stampa Stampa
13

PRESERRE (CZ) – EMERGENZA CINGHIALI, SILVIA VONO (5 STELLE): UN FALLIMENTO TARGATO PD


“Lascia perplessi l’indifferenza del governatore e dei parlamentari renziani”

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 15 FEBBRAIO 2018 –  “L’emergenza cinghiali, animali allo stato brado che ormai da anni imperversano, numerosi e indisturbati, nel territorio delle Preserre e delle Serre, con grave danno per l’agricoltura locale, nonché pericolo per la salute pubblica e per la circolazione stradale delle aree interne, evidenzia il totale fallimento della politica regionale targata Pd e Oliverio”.

A dichiararlo è Silvia Vono, candidata del Movimento 5 Stelle nel collegio senatoriale uninominale Catanzaro/Vibo Valentia.

“Quello che lascia perplessi – prosegue Silvia Vono – è l’indifferenza e l’insensibilità dimostrata in questi anni nei confronti dei problemi seri da parte di chi governa la Regione o di chi ha rappresentato in Parlamento un territorio così strategico e ricco di attività agricole di pregio. Proprio queste attività, ma in generale tutta la popolazione, stanno subendo notevoli danni provocati dai cinghiali. Gli animali in cerca di cibo devastano le colture, rompono recinti, creano danni all’agricoltura locale.

Per non dire dei casi di tubercolosi riscontrati tra gli ungulati abbattuti. Una malattia che può anche trasmettersi all’uomo. Inoltre, la presenza dei cinghiali lungo le strade diventa motivo di pericolo per la sicurezza degli automobilisti, spesso protagonisti di gravi incidenti”.

“La mia esperienza personale di impegno civico sul territorio – continua la candidata del Movimento 5 Stelle – mi ha portato ad interloquire con tutti i cittadini, gli imprenditori e le associazioni per costruire un nuovo modello di programmazione e di sviluppo economico.

In questo momento non posso non cogliere il grido d’allarme che viene da allevatori, coltivatori e comitati, appoggiando la loro meritoria azione di lotta perché non è più sopportabile l’indifferenza delle Istituzioni nei confronti di una problematica così grave. Il Movimento 5 Stelle, già nel 2014, con gli onorevoli Dalila Nesci e  Paolo Parentela, era intervenuto chiedendo impegni anche al Governo.

Ora che la situazione sta precipitando si rende necessaria una azione ancora più forte, incisiva ed efficace che, evidentemente, l’attuale politica regionale a guida Pd e le rappresentanze più alte dello stesso partito, nonostante le solite e vuote promesse di questi giorni, non sono mai state in grado di realizzare”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.