Stampa Stampa
57

PRESERRE (CZ) – Elettrodotto San Vito, la palla “passa” alla Regione Calabria


San Vito Sullo Ionio, scorcio

Tiene sempre più banco la vicenda della struttura da potenziare in aree boschive vincolate. Le proteste di ambientalisti, proprietari e politica nazionale

DI REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – 24 GIUGNO 2015 – Elettrodotto del parco eolico San Vito,  la palla sembra essere passata definitivamente al Dipartimento dello Sviluppo Economico della Regione Calabria.

Questo, almeno, si deduce da quanto scrive il Ministero di Beni e delle Attività Culturali alla Regione Calabria. Il dicastero sottolinea «l’opportunità di sospendere l’autorizzazione unica» che prevede la messa in posa di quindici pale eoliche sui monti delle Preserre Catanzaresi.

In particolare, gli aerogeneratori sorgeranno tutti sul territorio di san Vito sullo Ionio. Secondo il Ministero la questione si sposta sull’accertamento del vincolo paesaggistico su alcune aree del Comune di cardinale e sui terreni che dovrebbero essere attraversati dalla rete.

L’argomento, però,  negli ultimi tempi ha generato le proteste di politica nazionale, ambientalisti e proprietari dai quali era venuta l’idea della variante al progetto originario per il potenziamento di 150 kv del tracciato compreso tra Chiaravalle Centrale e Soverato e ricadente in aree boschive vincolate.

Non solo San Vito, Cardinale e Chiaravalle sono interessate dalla vicenda. L’elettrodotto da potenziare sul suo tracciato esistente, infatti, riguarda anche i Comuni di Argusto, Gagliato e Petrizzi.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.