Stampa Stampa
197

PRESERRE (CZ) – DI NUOVO NEL MIRINO, INCENDIATA AUTO CONSIGLIERE REGIONALE ARTURO BOVA (AGGIORNATO)


L'auto di Bova danneggiata dalle fiamme

Già un anno fa vittima altro episodio. Mezzo parcheggiato su via che conduce fuori paese. Indagini dei carabinieri 

di Fra. PO.

PRESERRE (CZ) – 16 GENNAIO 2016 – A meno di un anno di distanza ci risiamo. Ignoti hanno incendiato questa notte l’auto del consigliere regionale e presidente della Commissione calabrese Antindrangheta Arturo Bova.

L’episodio ai danni di Bova, avvocato,  segue a quello che nella notte tra Giovedì e Venerdì Santo dello scorso anno mandò in fumo la sua automobile e quella della moglie parcheggiate nel cortile della sua abitazione all’ingresso del centro abitato amaronese. Il consigliere regionale vive ad Amaroni, piccolo centro della provincia catanzarese, di cui è stato sindaco sino all’elezione in consiglio. Arturo Bova, esponente del Pd, è stato eletto in Consiglio regionale con la lista Democratici progressisti.

Sull’episodio stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Girifalco, ai quali Bova ha presentato denuncia, che stanno cercando di accertare, anche con l’aiuto delle telecamere di videosorveglianza, se nella notte ci sono stati movimenti sospetti che possano far risalire agli autori. Nessuna ipotesi viene esclusa circa il movente delle intimidazioni subite dal consigliere regionale.

Arturo Bova

Arturo Bova

L’auto, una Audi “Q5” bianca rimasta seriamente danneggiata nella parte anteriore, era parcheggiata sulla via  che costeggia l’abitazione del consigliere e che conduce fuori dal paese. Ad accorgersi di quanto stava accadendo, intorno alle due di stamattina, è stato lo stesso Bova che ha avvisato i suoi più stretti collaboratori i quali hanno domato le fiamme. Sul posto anche una squadra di vigili del fuoco di Catanzaro.

E se l’obiettivo del fuoco è quello di fermarlo, Bova ha fatto capire che andrà avanti. “L’impegno assunto con gli elettori calabresi – ha detto – e il ruolo di presidente della Commissione Antindrangheta saranno, assieme alle altre cose, l’impulso che mi aiuterà a non fermarmi. D’altronde, in questi giorni in cui ho portato la solidarietà a politici e giornalisti vittime di atti intimidatori ho dimostrato che di volere operare in una certa direzione per il riscatto della Calabria e dei calabresi.

Intanto per domani pomeriggio, alle ore 16,30, il sindaco Gino Ruggiero ha convocato un consiglio comunale straordinario e aperto al pubblico per manifestare solidarietà a Bova ed affrontare la questione intimidazione ai danni degli amministratori pubblici.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.