Stampa Stampa
52

PRESERRE (CZ) – COLTIVAVANO CANAPA INDIANA, DUE ARRESTI NELLA LOCRIDE


Nell’ambito operazione “Falcus” nei centri di Platì e Natile Careri

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 30 APRILE 2016 –  Si è conclusa nella notte di ieri l’operazione denominata “Falcus”, che ha portato nel tempo complessivamente al rinvenimento e sequestro di diverse piantagioni nei territori aspromontani del piccolo centro di Platì e Natile di Careri.

Trenta militari del Gruppo di Locri, con l’ausilio di unità cinofile, dell’8° Nucleo Elicotteri CC di Vibo Valentia e dello Squadrone CC Eliportato Cacciatori “Calabria”, su ordine della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri, hanno tratto in arresto, in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare emesse dal Giudice delle Indagini Preliminari del citato Tribunale, 2 persone gravemente indiziate di detenzione illegale di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti del tipo marijuana che avrebbero prodotto sul mercato clandestino circa 324.000 dosi per un corrispondente valore economico di quasi due milioni di euro. Uno dei due arrestati era già stato tratto in arresto nel corso delle indagini ed a riscontro delle stesse nel settembre 2015.

Le indagini, condotte dai militari della Compagnia di Locri, della Stazione CC di Platì (RC) e dello Squadrone CC Eliportato Cacciatori “Calabria”, sono scaturite da un attento monitoraggio dell’area aspromontana di pertinenza del piccolo centro calabrese ed hanno preso spunto, nel 2015, dall’individuazione di una vasta piantagione di canapa indica in alta montagna nello stesso comune.

Nell’ambito di analoghi servizi finalizzati alla prevenzione e repressione di reati in materia di stupefacenti, sono state altresì rinvenute numerose piantagioni di canapa indica ubicate in alta montagna, cospicui quantitativi di sostanze stupefacenti già confezionati e pronti per la successiva vendita nonché diverse armi illegalmente detenute. In particolare l’attenta attività posta in essere ha consentito di: trarre in arresto 2 persone in flagranza di reato in materia di stupefacenti e denunciarne in stato di libertà altre 4; sequestrare complessivamente 3 fucili, 1 pistola, nr. 100 munizioni per fucili e pistole, circa 0,5 quintali di marijuana, 2.653 piante di canapa indica (in dodici distinte piantagioni).

Gli arrestati sono Rocco Trimboli, nato a Platì (RC) il 16.06.1968, residente a Careri (RC) frazione Natile Superiore in vico Petto I nr. 25 e Rocco Angelo Tavernesi, nato a Locri (RC) il 24.10.1966, residente a Careri in frazione Natile Superiore alla via Ospizio nr. 22.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.