Stampa Stampa
35

PRESERRE (CZ) – Cibo e meditazione Zen: la consapevolezza alimentare


Il progetto culturale “Naturium” ospita la professoressa Wilma Siciliano

 Articolo e foto di Gia. RO.
 PRESERRE (CZ) – 20 MAGGIO 2015 – “Cibo, emozione, meditazione: la consapevolezza alimentare”. Questo il tema della settimana proposto nell’ambito del progetto culturale “Naturium”, tra le province di Cosenza e Catanzaro. Si comincia venerdì 22 maggio alle ore 18 presso il centro commerciale “Marconi” di Rende (Cs). Relazionerà la professoressa Wilma Siciliano, docente Unical e appassionata di pratiche Zen.  
“La mia proposta – anticipa la relatrice – è di porre l’attenzione sulla relazione che c’è tra cibo (o altri tipi di nutrimento) e consapevolezza e vuole mettere a fuoco il rapporto che c’è tra mente ed alimentazione. Spiegherò che è come un gioco di specchi che riflette il rapporto tra noi stessi con la vita e con il mondo.  Guardare più in profondità in questa relazione ci permette di essere concentrati su un progetto di vita di consapevolezza, di amore ed empatia, ispirato dalle qualità dell’Essere, per arrivare a riappropriarci della vita stessa, a partire dal prenderci cura del nostro nutrimento, per poi renderla piacevole ed orientata allo stare bene”.  
Da qui si apre un ampio ventaglio di interrogativi su cui riflettere una volta acquisita la consapevolezza della stretta connessione che intercorre tra pensieri, stati d’animo, azioni e/o comportamenti. Una domanda su tutte: cosa e come mangiamo per nutrire il corpo e quale qualità coltivare per nutrire la mente?  
“Quanto alla pratica di meditazione – prosegue Wilma Siciliano – serve proprio a darci la possibilità di stare bene nel qui ed ora, senza più rimandare, nutrendoci di cose buone sia nel corpo che nell’anima. Allora il saper regolare il nostro rapporto con il cibo, da questo livello di consapevolezza, comporta un impegno di cura verso noi stessi, così come verso le bellezze della terra, agendo in maniera decisa e gentile, grazie alla trasformazione graduale del nostro stile di vita, sull’attuale modello culturale, ed infine economico. La meditazione, come pratica di consapevolezza, diventa così il lievito  di una rivoluzione gentile, nel cambio di paradigma che stiamo aspettando”. L’iniziativa si concluderà con una degustazione gratuita di prodotti biologici selezionati e offerti da “Naturium”.
 
 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.