Stampa Stampa
20

PRESERRE (CZ) – “CATANZARO IN RETE”, AL VIA L’ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE


A Catanzaro e in tutta la Provincia

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – 7 LUGLIO 2017 – “Catanzaro in rete”, il movimento che fa riferimento alla consigliera regionale Flora Sculco e all’avv. Pino Pitaro (in foto), si organizza.

A Catanzaro come in tutta la provincia. Dopo la consultazione elettorale per le comunali di Catanzaro, dove il movimento politico, pur nella sconfitta dello schieramento di centrosinistra, ha raggiunto un buon risultato, circa il 5% dei consensi in una competizione difficile e che ha visto Catanzaro in rete presente per la prima volta, con ben 2487 preferenze, eleggendo in consiglio comunale, Rosario Lostumbo, consigliere comunale uscente e consigliere provinciale.

Nel corso di una partecipata riunione, alla presenza dei vertici regionali, provinciali e comunali del movimento, sono state gettate le basi per la futura strutturazione dell’azione politica territoriale. A partire da una opposizione attenta, propositiva, responsabile ed incisiva per la città di Catanzaro, nel rispetto del mandato elettorale avuto dai cittadini del capoluogo di Regione.

Attenta e responsabile nel valutare le azioni amministrative alla luce dell’interesse della città capoluogo, che, come da sempre declinato da Flora Sculco, deve essere città capoverso del rilancio dell’area centrale della Calabria, essenziale per la ripresa di ruolo e importanza per tutta la Calabria.

Allo stesso tempo, un’opposizione, incisiva nel ‘denunciare‘ laddove questo si renderà necessario nell’interesse dei cittadini, e propositiva nell’indicare idee e progetti alternativi e realizzabili. Una riunione a tutto campo, dove la nuova formazione politica ha gettato le basi per l’organizzazione politica e territoriale del prossimo futuro.

“Non si ha bisogno di rumori assordanti né di fraseggi astratti e reboanti, ma di azioni mirate per fronteggiare i tanti problemi della città e risolverli”, dice Flora Sculco.

Per Pino Pitaro “Catanzaro ha diritto ad una governance efficace ed efficiente e noi saremo vigili perché lo sia. Consapevoli delle grandi difficoltà della politica a livello nazionale e regionale, l’unica cosa di cui si ha bisogno è agire nella logica di un’opposizione che, esigendo legalità e coerenza con le promesse fatte in campagna elettorale, aiuti la politica a essere strumento di democrazia partecipata e condivisa”.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.