Stampa Stampa
245

PRESERRE (CZ) – CALCIO – Nuova Valle, per il ritorno in Prima Categoria si punta sui giovani


Il presidente della Nuova Valle Emilio Truglia, per il ritorno in Prima punta sui giovani

Il presidente della Nuova Valle Emilio Truglia, per il ritorno in Prima punta sui giovani

Il presidente Emilio Truglia: ««L’intenzione della società –è quella di valorizzare i talenti locali facendo leva sull’orgoglio vallefioritese»

 di Franco Polito

PRESERRE (CZ) –  8 OTTOBRE 2014 – Mancano solo quattro giorni all’inizio del torneo. Poi a queste latitudini sarà di nuovo calcio. In vista dell’appuntamento, la Nuova Valle, compagine calcistica di Vallefiorita, nel catanzarese, scalda i motori. Il campionato di Seconda Categoria è dietro l’angolo e la compagine del presidente Emilio Truglia punta l’obiettivo.

 A squarciare la “quiete” della “vacatio” estiva, la prima partita di domenica  prossima. A Vallefiorita arriva il Martirano Lombardo. Squadra “inedita” da queste parti. Come un po’ tutto il girone D, in cui quest’anno è stata inserita la compagine biancoblu.

 «Girone impegnativo e difficile –  esordisce Truglia – non solo per il livello tecnico degli avversari ma anche perché saremo costretti ad affrontare molte trasferte fuori provincia. Basti pensare, ad esempio, al Campora Calcio, al Bianchi e alla Polisportiva Belmonte. Non sarà una passeggiata, ma noi abbiamo tutte le carte in regole per fare bene».

 Si riparte dallo zoccolo duro dell’anno scorso. Gente forgiata alla categoria. Di esperienza e di qualità. In più ci sarà l’entusiasmo e la voglia di emergere dei giovani del posto. «L’intenzione della società – aggiunge il presidente – è quella di valorizzare i talenti locali facendo leva sull’orgoglio vallefioritese». Le “novità” del mercato estivo si chiamano Simone Stratoti, portiere di Montauro, il diciannovenne centrocampista di Cortale Angelo Conte e il ritorno del difensore marocchino Jahamall.

 Il compito di plasmare vecchi, nuovi e giovani la società l’ha affidato al leader storico Palmiro Vitaliano, quest’anno nella doppia veste di allenatore e giocatore. «Siamo convinti che con lui  – continua Truglia – abbiamo fatto la scelta giusta. Conosce l’ambiente, ha un ottimo rapporto con la squadra, sa caricare i giovani ed è un grande giocatore. Insomma l’uomo giusto per continuare a fare della Nuova Valle la grande famiglia che è sempre stata e non precluderci nessun obiettivo».

 Già, gli obiettivi. Nessuno chiede la luna, ma un pensierino al ritorno in Prima Categoria i dirigenti l’hanno fatto eccome. Sull’argomento Truglia, anche se non nasconde aspettative di alta classifica, “si limita” a dire che «ci aspettiamo un campionato che ci dia delle belle soddisfazioni».

 Per ottenerle occorrerà il supporto di tutti. E se quello del pubblico arriverà da domenica prossima, la dirigenza ha già “incassato” il sostegno economico – logistico – organizzativo dell’amministrazione comunale di Vallefiorita, del consorzio di bonifica “Ionio Catanzarese” e della Pro Loco cittadina. «Espressioni di vicinanza che ci consentono di sopperire alle difficoltà economiche del periodo – puntualizza Truglia – Ecco perché, a nome di tutta la società, intendo ringraziare il sindaco Salvatore Megna e il civico governo, il presidente dell’ente consortile Grazioso Manno e quello del sodalizio turistico Antonio De Filippo per l’aiuto accordatoci».

 Gioco di squadra, insomma. Per vincere, infatti, non contano solo gli schemi. Servono anche unità di intenti e partecipazione corale. Alla Nuova Valle non manca nulla. «Soprattutto – conclude Truglia – c’è l’orgoglio di appartenere a dei colori sociali, espressione bella della nostra splendida cittadina».

 

 

 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.