Stampa Stampa
45

PRESERRE (CZ) – CALCIO DILETTANTI: ASD MONTEPAONE PIGLIATUTTO, ANCHE LA SUPERCOPPA DI LEGA


Gialloverdi mettono il sigillo a una stagione esaltante e con numeri impressionanti da veri schiacciasassi chiudendo con il “Triplete”. Vittoria con dedica a Francorosa Pisano

Articolo e foto di  Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

PRESERRE (CZ) – 15 MAGGIO 2016 –  L’Asd Polisportiva Montepaone, vincitrice del proprio girone di Seconda Categoria, si mette il vestito buono davanti a cinquecento spettatori  e vince la Supercoppa di Lega battendo l’Acconia e il Cerva vincenti i rispettivi campionati di Terza Categoria.

Un triangolare tra squadre che hanno espresso il meglio nel corso dell’anno, ma il Montepaone ancora una volta si è dimostrata squadra solida e quadrata. La cronaca: vince il Montepaone la prima partita contro l’Acconia per due reti a uno, e l’altra contro il Cerva con un pareggio, questo permette ai gialloverdi di alzare al cielo la Supercoppa di Lega, presenti i vertici regionali della Figc.  Allo stadio comunale, sul verde ancora una volta il pubblico delle grandi occasioni, una annata sicuramente da ricordare.

Questo dopo avere vinto con merito il campionato di Seconda Categoria e volata in Prima, la squadra  dell’Asd  Polisportiva Montepaone, una cavalcata imperiosa con numeri da record, una vittoria dedicata allo scomparso ma mai dimenticato Francorosa Pisano, tifoso numero uno dei gialloverdi, gioielliere e papà dell’ex capitano e bandiera del Montepaone Alessandro Pisano, e i numeri la dicono tutta, sessanta i punti totalizzati, ventiquattro le partite disputate, diciannove vinte,tre pareggiate e solo due quelle perse, sessanta goal fatti, solo diciasette quelli subiti, migliore attacco, migliore difesa, capocannoniere “la ruspa” Pirritano Giuseppe con ventiquattro goal fatti, e il “portierino” di casa Emanuele Fiorentino, per tutti “Manningher” di reti ne ha subito solo diciassette.

Vinto il campionato, vinta la Supercoppa di Lega e vinta la Coppa Disciplina e in questo la dirigenza con in testa il presidentissimo Stefano Pirrò era stato chiaro, “in campo e fuori il massimo rispetto per tutti” ma anche migliore pubblico con  una media di tifosi superiore alle trecento presenze in casa allo stadio di località Mannis, e almeno un centinaio per le gare esterne, con una quota rosa significativa e sempre in crescita, i giocatori amici in campo e fuori, la sera sempre assieme per cementificare un gruppo unito e forte.

Se il calcio è uno sport, il Montepaone insieme alla sua grande dirigenza onora con queste vittorie la categoria.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.