Stampa Stampa
29

PRESERRE (CZ) – CALCIO – Con “Sac” nel cuore la Nuova Valle vola in Prima Categoria


Giuseppe "Sac" Cantaffa, la Nuova Valle gli ha dedicato la promozione

Giuseppe “Sac” Cantaffa, la Nuova Valle gli ha dedicato il traguardo raggiunto

Il sodalizio calcistico di Vallefiorita conquista la promozione al termine di una stagione esaltante. Truglia: <<Il merito è di tutti>>

di Franco POLITO

PRESERRE (CZ) – 14 MAGGIO 2015 – Dopo cinque anni di “Purgatorio” in Seconda, la Nuova Valle torna in Prima Categoria.

Il sodalizio calcistico di Vallefiorita, nel catanzarese, lo fa al termine di una stagione esaltane, per i bianco blu conclusasi con oltre dieci punti di vantaggio sulla terza. Davanti agli uomini del presidente Emilio Truglia solo la corazzata Fortitudo Lamezia, volata in Prima in netto anticipo sulla fine del torneo.

Ma straordinaria è stata anche la Nuova Valle protagonista di una stagione esemplare. I meccanismi, in casa vallefioritese, hanno funzionato alla perfezione. Dalle scelte di mercato della società a quelle tecniche operate dal settore tecnico fino al rendimento costante di tutta la rosa. Il risultato è stato una difesa granitica, un centrocampo impeccabile e un attacco sempre “sul pezzo”.

<<Che dire – commenta Truglia – è stata davvero un’annata eccezionale. Il merito è di tutti: dirigenti, allenatori, giocatori e tifosi>>. Lo scorso fine settimana atleti, dirigenti e tecnici si sono ritrovati in un locale cittadino per festeggiare in maniera composta e senza clamori il salto di categoria.

Lo ha imposto la recente scomparsa di Giuseppe Cantaffa, per tutti “Sac”, storico capitano della squadra e per anni bandiera del calcio cittadino, morto a soli 40 anni a causa di una terribile malattia ed al quale l’amministrazione comunale ha intitolato lo stadio comunale. Nella promozione c’è stato tanto di lui. Ed a lui l’hanno dedicata compagni e management. <<Un campione che sarà difficile dimenticare>> ha aggiunto Truglia. Che assieme al resto della truppa ha indirizzato un affettuoso saluto alla moglie Katia e al figlioletto Giovanni, lasciato in tenera età.

Festa e pathos. Ma anche ringraziamenti. Staff dirigenziale, tecnico e giocatori li hanno indirizzati a coloro i quali hanno sostenuto la squadra nel corso di tutto il campionato. Ovvero la civica amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Megna, il presidente del consorzio di bonifica “Ionio Catanzarese” Grazioso Manno, la Pro Loco con il presidente Tonino De Filippo e i tanti tifosi che non hanno mai fatto mancare il loro caloroso appoggio.

<<L’augurio – conclude Truglia anche a nome di dirigenti e calciatori – è che per il campionato di Prima Categoria il sostegno possa essere sempre più forte e consistente ed il pubblico più numeroso allo stadio. Un grazie davvero a tutti. Di cuore>>.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.