Stampa Stampa
26

PRESERRE (CZ) – BOVA NEL MIRINO, IL PD NON CI STA


Ernesto Magorno

La solidarietà di Ernesto Magorno ed Enzo Bruno

 di Fra. LU.

 PRESERRE (CZ) – 16 GENNAIO 2016 –   Arriva la solidarietà del mondo politico calabrese all’indirizzo del consigliere regionale Arturo Bova, vittima di un altro atto intimidatorio.

 «A nome dei Democratici calabresi – dice il segretario reginale del Pd Ernesto Magorno –  esprimo la mia solidarietà e la mia vicinanza al consigliere regionaleArturo Bova, presidente della commissione regionale antimafia, per il grave atto intimidatorio subito la scorsa notte. Si tratta dell’ennesimo gesto vile diretto ad intimidire un amministratore da sempre in prima linea nella difesa della legalità».

 «Siamo consapevoli che gli attestati di solidarietà, davanti al ripetersi sistematico di questi atti intimidatori, non bastano: serve una risposta forte da parte dello Stato, della politica e della società civile che sia determinata e intransigente – afferma ancora Magorno -. Nel rinnovare il mio invito ad Arturo Bova a proseguire con immutato impegno civile e passione il suo percorso politico, ribadisco il pieno e caloroso sostegno di tutto il Pd calabrese».

«Ancora un’auto bruciata ad un passo da casa – afferma invece il presidente della Provincia di Catanzaro e segretario provinciale di Catanzaro del partito Enzo Bruno –  Ancora una violazione della sacralità del proprio contesto familiare. Dopo l’atto intimidatorio dello scorso 3 aprile, il consigliere regionale e presidente della commissione regionale antimafia, Arturo Bova, è stato nuovamente oggetto dell’attenzione di ignoti criminali che pensano di fermare il suo impegno civile usando il linguaggio della violenza. Al consigliere Bova esprimo la mia personale solidarietà e quella dell’intero Partito democratico della provincia di Catanzaro».

«Un episodio che suscita rabbia e amarezza per il senso di impotenza che trasmette a quanti, amministratori, forze dell’ordine e società civile, sono impegnati quotidianamente a costruire le condizioni di agibilità democratica per una Calabria migliore. Questo è il momento di stringersi per costruire un muro di solidarietà e impegno attorno alle forze sane e oneste di questa regione, al cui fianco Bova lavora da sempre, per porre un argine alla prepotenza e all’arroganza criminale che cerca di vanificare tutti gli sforzi messi in campo in questi anni per far radicare il seme della legalità, della trasparenza e della speranza».

«Le Istituzioni e il Pd – conclude Bruno – sono vicini ad Arturo Bova: non sarà solo nel proseguire il proprio impegno in favore della comunità calabrese».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.