Stampa Stampa
16

PRESERRE (CZ) – Botti Capodanno: dodici feriti in Calabria, tre ricoverati


botti di capodanno 2015

Due hanno problemi agli occhi, uno ha perso falange dito mano. A Pizzo, nel vibonese, un 15enne raccoglie per strada un petardo e perde due dita

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) – 1 GENNAIO 2014 – Il consueto “bollettino di guerra” di fine anno, nonostante l’attività preventiva di sequestro di botti da parte delle delle forze dell’ordine e i continui inviti a non usarli. Ma tant’è, a certi “vezzi”, sia pur rischiosi, gli italiani non riescono a rinunciare. Nemmeno i calabresi.

E’ di 12 feriti, tre dei quali in maniera grave, il bilancio dei botti di fine anno in Calabria secondo i primi dati forniti dalla polizia.

Nel crotonese due adulti sono stati ricoverati in ospedale per ferite agli occhi, mentre altre 6 persone, tra le quali 2 ragazzini, hanno riportato ferite lievi. Un uomo di 46 anni ha perso la falange di un dito della mano nel vibonese.

Altri tre feriti lievi sono segnalati nel reggino. Nessun caso, invece, nelle province di Catanzaro e Cosenza.

Nel pomeriggio, infine, un quindicenne di origine bulgara ha perso due dita della mano destra per lo scoppio di un petardo raccolto per strada questo pomeriggio alla Marina di Pizzo.

Il ragazzo ha visto l’oggetto per terra e l’ha raccolto. Ma il petardo inesploso è scoppiato improvvisamente procurandogli la perdita di due falangi.

Soccorso e portato nell’ospedale di Vibo Valentia, il quindicenne è stato medicato ma i sanitari non sono riusciti a salvargli le dita.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.