Stampa Stampa
82

PRESERRE (CZ) – «AIUTATECI A RITROVARE FABRIZIO»


La famiglia Catalano si chiede: «Dov'è Fabrizio?»

Ennesimo appello di Ezio Catalano e Caterina Migliazza, genitori del ragazzo scomparso ad Assisi nel luglio 2005. Oggi resi noti i nomi dei vincitori del concorso letterario dedicato al giovane

 di Fra. PO.

 PRESERRE (CZ) – 21 LUGLIO 2016 –  «Undici anni senza notizia di nostro figlio. Non abbiamo parole, non sappiamo più a che e a chi appellarci, non sappiamo più cosa inventarci per non far scomparire Fabrizio».

 Parlano così Ezio Catalano e Caterina Mgliazza, genitori di Fabrizio, scomparso sul Sentiero Francescano della Pace Assisi – Gubbio.

 Lui di orgine siciliane, lei originaria  di Girifalco, nel catanzarese, ma da una vita a Collegno, in Piemonte, sottolineano che «tante cose sono cambiate,  ma, seppure con un grande  vuoto,  la nostra speranza è ancora viva  e il nostro urlo è lo stesso di allora: aiutateci a ritrovare Fabrizio!»

 E mentre “urlano” il loro appello parlano del concorso letterario dedicato al  loro ragazzo. Lo fanno annunciando che saranno resi noti oggi,  giovedì 21 luglio, direttamente sul sito www.fabriziocatalano.it, i primi classificati della sezione A “Caro Fabrizio ti racconto un viaggio” indetto dall’ Associazione Cercando Fabrizio e…, in occasione dell’undicesimo anniversario dalla scomparsa di Fabrizio. La cerimonia di premiazione avverrà poi a novembre, quando la giuria si sarà pronunciata anche sulla seconda sezione B “Fabrizio inizia ed io concludo”, aperta fino al 30 settembre 2016.

 «Sono raddoppiati i racconti ed è raddoppiata  anche la nostra emozione – affermano Ezio e Caterina –  e soprattutto è raddoppiata la speranza che il viaggio di Fabrizio giunga presto al termine con il  ritorno». 

Listener

In attesa di conoscere il nome dei vincitori, uno sguardo sui partecipanti: l’edizione 2016 del Concorso Letterario Nazionale ha visto raddoppiare i partecipanti della sezione giovani (14-20 anni). Centinaia i ragazzi che hanno messo in gioco le emozioni, l’esperienza e la fantasia per descrivere un viaggio immaginario compiuto insieme a Fabrizio. Tanti gli Istituti Superiori coinvolti: l’Istituto Plana di Torino, l’Istituto Agrario Dalmasso di Pianezza, il Liceo Scientifico “Vito Scaffidi” di Sangano, il Liceo Scientifico Statale Carlo Cattaneo di Torino (frequentato da Fabrizio), il Liceo Galileo Galilei e Tommaso Campanella di Lamezia Terme, e molti altri giovani da diverse regioni italiane. Numerosi anche gli elaborati per la sezione senior (+20).

 A valutare gli elaborati è al lavoro una giuria di esperti, composta da scrittori, insegnanti, giornalisti e due ragazzi a cui Fabrizio faceva da animatore prima della sua scomparsa.

 Fabrizio Catalano, di Collegno, aveva diciannove anni al momento della scomparsa. Se ne sono perse le tracce il 21 luglio 2005 ad Assisi dove frequentava il secondo anno di musicoterapia. Fabrizio ha abbandonato i suoi effetti personali; la sua sacca e la sua chitarra sono stati rinvenuti in luoghi e tempi diversi, sul sentiero francescano della pace Assisi-Gubbio.

 L’Associazione “Cercando Fabrizio e…”, nata a Collegno, si propone di continuare le ricerche di Fabrizio Catalano, ma fornisce al tempo stesso sostegno alle altre famiglie di persone scomparse, facendosi portavoce di coloro che ancora attendono verità e giustizia, dei famigliari degli scomparsi, allo scopo di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sul grave problema degli scomparsi per ottenere strumenti e norme adeguate. (Secondo il dato più aggiornato, contenuto nella relazione del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, in Italia sono 34.562 le persone scomparse e ancora da ricercare dal 1° gennaio 1974 al 31 dicembre 2015. E sono 1.819 i cadaveri senza nome che giacciono negli obitori)

 Per ulteriori informazioni www.fabriziocatalano.it

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.