Stampa Stampa
10

PRESERRE (CZ) – ACCORDO TERRITORIALE PER CATANZARO PRIMO PASSO NELLA GIUSTA DIREZIONE


Riceviamo e pubblichiamo: 

CATANZARO – 3 NOVEMBRE 2017 – «Confedilizia Calabria, rappresentata dal presidente Sandro Scoppa, e Sunia Calabria, rappresentato dal segretario generale Antonio Spataro, hanno appreso solo da notizie diffuse dagli organi di stampa di un recente incontro presso il municipio di Catanzaro, promosso dagli amministratori comunali con i rappresentanti degli studenti dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, sulle problematiche degli affitti per studenti nella città capoluogo.

Specificatamente, da quanto riportato dai medesimi media, insiffattacircostanza è stato essenzialmente diffuso il contenuto dell’accordo territoriale per i contratti concordati di locazione, sottoscritto in sede sindacale il 17 ottobre 2017, e specificatamente il tipo di contratto per studenti universitari, al quale è pure ancorata l’opzione per la cedolare secca al 10%.

La pubblicizzazione del predetto accordo, da parte della municipalità catanzarese, è senz’altro da condividere, anche perché risponde alle previsioni dell’art. 7, comma 2, del D.M. 16 gennaio 2017, il quale demanda al “comune dell’area territoriale interessata”, presso il quale è depositato, una volta sottoscritto in sede sindacale dalle organizzazioni maggiormente rappresentative della proprietà edilizia e dell’inquilinato, lo specifico compitodi dare “massima pubblicità dell’accordo”.

A parte ciò, vi è comunque da considerare che il più volte citato accordo territoriale, formato e sottoscritto, come già detto, in sede sindacale e con ampia partecipazione delle relative rappresentanze locali delle organizzazioni della proprietà edilizia e dell’inquilinato, è solo “un passo nella giusta direzione”, ma non può servire né serve per risolvere leproblematiche relative agli affitti a studenti a Catanzaro.

 Come richiesto più volte insieme da Confedilizia Calabria e Sunia Calabria, a tale passo è necessario far seguire altri e più importanti passi, intervenendo innanzi tutto sulla pressione fiscale attraverso la riduzione delle aliquote IMU e TASI per i contratti a canone concordato (allo stato prefissate, in misura notevole, al 10,6 mille) in misura almeno pari a quella di altre città sedi di atenei, come ad esempio Reggio Calabria, ove l’aliquota complessiva è pari al 6 per mille.

È inoltre necessario allentare la pressione della domanda di posti-letto sul quartiere Lido, rendendo appetibili anche altre zone della città attraverso il potenziamento dei servizi, soprattutto dei collegamenti da e per l’ateneo “Magna Graecia”, delle infrastrutture, di adeguata edilizia privata e universitaria e last butnotleastdella sicurezza. Andrebbero pure apprestate particolari agevolazioni per le medesime zone al fine di consentire l’impianto di nuovi insediamenti commerciali e di servizi.

 Tutte cose che, nell’ambito delle dinamiche del mercato,e in aggiunta all’iniziativa sindacale citata, potranno rendere gli affitti rispondenti alle esigenze di proprietari e inquilini in un rapporto di equa cooperazione volontaria, e promuovere, nello stesso tempo, la città di Catanzaro nel suo complesso e non solo alcune zone della stessa.

Sull’argomento, Confedilizia, con il supporto del Sunia, ha organizzato un incontro – dibattito per il 10 novembre, con inizio alle ore 18, presso la libreria Ubik di Catanzaro Lido, sul tema: “Gli affitti concordati per studenti, un passo nella giusta direzione”, al quale interverranno i predetti responsabili delle due organizzazioni sindacali nonché, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, Nicola Fiorita, consigliere comunale del gruppo “Cambiavento” e Danilo Russo, assessore agli affari generali.

Confedilizia Calabria e Sunia Calabria continueranno a fornire il loro specifico apporto a favore di tutti gli interessati per tutte le problematiche connesse al settore immobiliare e, in particolar modo, alle locazioni a canone concordato, per i quali auspicano nel contempo maggiore apertura e coinvolgimento da parte dell’amministrazione comunale di Catanzaro».

Sandro Scoppa, presidente Confedilizia Calabria 

Antonio Spataro, segretario generale Sunia Calabria

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.