Stampa Stampa
25

POSTA A SINGHIOZZO, SINDACO DI MONTEPAONE PRONTO AD AZIONI GIUDIZIARIE


Nel centro storico ufficio rimasto chiuso due volte nel giro di due giorni. Migliarese: “Negato servizio a popolazione composta da molti anziani”

Articolo e foto di Gianni ROMANO

MONTEPAONE (CZ) –  1 NOVEMBRE 2019 – “Scrivo la presente per segnalare alcuni gravi disservizi che stanno interessando l’ufficio postale di Montepaone – Centro storico.

Inizia così la lettera inviata a poste italiane sui disservizi causati da aperture a singhiozzo,”

 Ed infatti nella giornata di lunedi 28/10/2019 l’ufficio è rimasto praticamente chiuso al pubblico poichè all’ora di prevista apertura nessun dipendente era presente sul posto. 

Il sottoscritto è stato subissato dalla proteste dei cittadini che per diverse ore sono rimasti ad aspettare davanti ad una porta chiusa. Solo dopo numerose sollecitazioni, effettuate personalmente dal sottoscritto, l’ufficio è stato aperto quando erano oramai le 13,00.

L’apertura è stata tuttavia una mera formalità poichè è durata solo per pochi minuti e in ogni caso per un periodo insufficiente ad erogare i servizi richiesti.”

 L’episodio, già grave se isolato, si è ripetuto in data odierna allorquando all’orario di apertura   previsto   nuovamente   non   era   presente   alcun   dipendente.   Sempre   dopo sollecitazione del sottoscritto l’ufficio è stato attivato con notevole ritardo.

La situazione che si è venuta a creare è fortemente penalizzante per cittadini di Montepaone, residenti nel centro storico, e non può essere tollerata ulteriormente.

Già in passato ho più volte sottoposto alla   cortese attenzione di Poste Italiane la situazione dei cittadini ed utenti di Montepaone Centro storico, i quali possono usufruire dei servizi da Voi offerti solo nei giorni di apertura dell’ufficio, che da diversi anni avviene a giorni alterni. 

Il mancato rispetto degli orari di apertura, già limitati oltremodo, equivale a negare l’erogazione dei servizi ad una fascia di popolazione penalizzata a causa del contesto ,territoriale e composta per lo più da anziani e persone che non godono di una piena libertà di circolazione.”

 Sono costretto a rammentare che, Poste Italiane, tra i numerosi servizi erogati è anche chiamata a gestire alcuni servizi di carattere universale, la cui fruizione non può subire limitazioni immotivate.

Qualora   i   descritti   episodi   si   dovessero   ripetere   il   sottoscritto   è   pronto   ad intraprendere ogni opportuna iniziativa, anche di carattere giudiziario, finalizzata alla tutela dell’interesse collettivo”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.