Stampa Stampa
61

POSITIVO DI TAVERNA A UN MATRIMONIO NELLA VICINA SORBO, CRESCE LA PAURA NELLA PRESILA CATANZARESE (AGGIORNATO)


I sindaci e le civiche amministrazioni delle due comunità invitano ad attuare comportamenti idonei a impedire il contagio

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 6 SETTEMBRE 2020 – Paura da Coronavirus nella Presila Catanzarese. 

Questo dopo che ieri il personale sanitario del Dipartimento di Prevenzione ha segnalato la presenza di due casi positivi al Coronavirus nel territorio del Comune di Taverna.

 «Si tratta  – si legge in un avviso pubblico dell’amministrazione comunale –  di persone sottoposte a tampone appartenenti allo stesso nucleo familiare. Uno dei due cittadini interessati è stato posto in quarantena obbligatoria presso la propria abitazione, mentre l’altro è attualmente ricoverato presso l’Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro.

Gli organi sanitari competenti stanno provvedendo a ricostruire la catena dei contatti umani per eseguire nuovi tamponi nei prossimi giorni».

Gli amministratori locali aggiungono: «Contestualmente si coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a rimanere responsabili, utilizzando i presidi sanitari del caso (ad es. mascherine), a rispettare le regole di distanziamento sociale e a limitare il più possibile gli spostamenti.

Un grado di attenzione maggiore è richiesto alle persone che, nell’immediatezza temporale, hanno contezza di aver avuto contatti diretti con i soggetti interessati.

In quest’ultimo caso, vi è l’obbligo di restare a casa in isolamento fiduciario in attesa di ulteriori accertamenti del caso».

Quindi concludono: «L’Amministrazione Comunale esprime gli auguri di pronta guarigione ai nostri due concittadini, con la certezza che insieme ce la faremo».

Uno dei positivi al Coronavirus di Taverna ha partecipato venerdì scorso, 4 settembre, ad una festa di matrimonio a Sorbo San Basile (il ristorante che l’ha ospitato, il “San Domenico”, è stato chiuso precauzionalmente, ndr) comunità distante pochi chilometri da Taverna. 

Lo rendono noto,  in un avviso pubblico, il sindaco di Sorbo Vincenzo Nania e l’amministrazione comunale. 

Gli amministratori invitano «tutti i cittadini che hanno partecipato al matrimonio, o che in qualche modo hanno avuto contatti con le persone positive, ad adottare tutte le misure idonee per evitare il diffondersi del contagio, ivi compreso l’eventuale affidamento fiduciario e volontario (quarantena). 

Gli amministratori di Sorbo, infine, invitano a «rivolgersi al medico curante e di sottoporsi ai test prescritti, recandosi presso le strutture sanitarie competenti». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.