Stampa Stampa
17

PONTE ALLARO, SI STUDIA PERCORSO ALTERNATIVO


Riunione ieri in Prefettura a Reggio Calabria

di REDAZIONE 

REGGIO CALABRIA –  4 SETTEMBRE 2018  – Presieduta dal prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, si e’ tenuta nel pomeriggio di ieri una riunione per esaminare approfonditamente la situazione del Ponte Allaro.

Erano presenti l’assessore regionale alle Infrastrutture, il sindaco di Caulonia, il sindaco di Benestare e il sindaco di Stignano rispettivamente nella qualita’ di presidente del comitato e dell’assemblea dei sindaci della Locride, il responsabile del coordinamento territoriale Anas Calabria, il vice sindaco della citta’ metropolitana, i rappresentanti della questura, della polstrada e della protezione civile regionale.

Nel corso dell’incontro e’ stata ribadita la necessita’ di individuare una ulteriore viabilita’ che consenta di alleviare i disagi determinati alla popolazione dai percorsi alternativi individuati da Anas, su strade di sua competenza, che, tuttavia, comportano un’eccessiva dilatazione dei tempi di percorrenza. Al riguardo, Anas ha preannunciato la possibilita’ di realizzare un guado per il transito dei mezzi pesanti, il cui progetto deve ancora essere sottoposto agli organi competenti per le necessarie autorizzazioni, con una tempistica di lavorazioni quantificabile in due-tre mesi.

E’ stato, inoltre, sottolineata la necessita’ che gli Enti competenti procedano tempestivamente ad una pulizia dell’alveo del torrente al fine di consentire il normale deflusso delle acque. Il prefetto ha evidenziato la necessita’ che i lavori per la messa in sicurezza del ponte abbiano una tempistica contenuta ed ha auspicato una sempre maggiore sinergia istituzionale fra tutti gli attori coinvolti nella risoluzione della problematica.

A tal fine, nel dichiarare la disponibilita’ a istituire un tavolo fisso presso il Palazzo del Governo, ha convocato per il prossimo 6 settembre una ulteriore riunione.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.