Stampa Stampa
9

POCHI PERMESSI PER I MIGRANTI, AUMENTANO GLI IRREGOLARI


Repertorio

Fondazione Maressa, serve programmare

 di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  25 NOVEMBRE 2019 –  L’Italia è il Paese dell’Ue che concede ormai dal 2011 meno permessi di soggiorno per lavoro, (circa 14.000 nel 2018), danneggiando le imprese che hanno bisogno di manodopera, e spingendo invece gli immigrati economici ad entrare clandestinamente presentandosi come richiedenti asilo. 

È quanto ha affermato Enrico Di Pasquale, della Fondazione Enrico Maressa, specializzata nell’economia dell’immigrazione, in una audizione in Commissione Affari costituzionali della Camera nell’ambito dell’esame della riforma della legge Bossi-Fini.

La Fondazione ha sottolineato che le attuali politiche non hanno fatto che aumentare il numero di irregolari che dai 533mila del 2018 è salito ai 670mila del 2019, soprattutto a causa del primo decreto sicurezza.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.