Stampa Stampa
27

PETRIZZI (CZ) – CONSIGLIO COMUNALE “STOPPA” GLI IMMOBILI ABBANDONATI


Approvato Regolamento  per acquisirli al patrimonio  comunale puntando alla riqualificazione del centro storico

di Franco POLITO

PETRIZZI (CZ) – 5 SETTEMBRE 2017 –  E’ unanime il voto con cui il consiglio comunale ha approvato il Regolamento per l’acquisizione al patrimonio comunale, la riqualificazione e il riuso, anche attraverso la cessione a terzi, di immobili in stato di abbandono che si trovano nel centro storico.

Tra le pieghe del documento, composto di 14 articoli, l’obiettivo di tutelare la salute e l’incolumità pubblica, visto che gli stabili e le aree sulle quali si è espressa l’assise possono far insorgere problemi di carattere socio  – sanitario.

Come ha spiegato il sindaco, Domenico Mazza,  «nel centro storico vi sono diversi fabbricati, manufatti ed aree in stato di abbandono e degrado per cause imputabili al mancato utilizzo da parte degli aventi titolo che li hanno lasciati in stato di grave incuria. Gli immobili abbandonati si presentano privi di infissi e di grondaie con dubbi circa la stessa stabilità dei corpi esterni del tetto e pertanto ricettacolo di immondizia ed erbe infestanti che favoriscono la diffusione di ratti e parassiti  vari».

Non solo. «Sono pervenute – ha aggiunto – segnalazioni  da parte di cittadini residenti e non, che abitano o hanno immobili nelle immediate vicinanze, che lamentano distacchi di intonaci, di porzioni di materiale lapideo, la caduta di calcinacci che spesso si riversano sulla via pubblica, di infiltrazioni di acque meteoriche provenienti dalle murature di immobili adiacenti».

A ciò si sono aggiunte «le manifestazioni   di interesse  – ha continuato Mazza –  da parte di proprietari di immobili nel centro storico di devolverne la proprietà a favore del Comune a titolo gratuito e al contempo si sono registrate segnalazioni da parte di altri proprietari circa l’impossibilità di intervenire sui beni immobili dal momento che porzioni di essi, non sono ricomponibili e non sono individuabili gli stessi soggetti proprietari».

Insomma, di tutto e di più per spingere l’amministrazione comunale ad adottare un apposito Regolamento per fronteggiare il fenomeno degli “immobili abbandonati” con l’obiettivo di eliminare le situazioni di pericolo derivante dalla loro precarietà.

«Il traguardo finale – ha concluso il sindaco – è quello di cercare di ripristinare le condizioni di decoro del centro storico favorendone il ripopolamento con l’obiettivo di rimettere in moto quelle dinamiche socio – economiche fondate sul recupero dell’artigianato e sull’attrazione turistica che può scaturire da un vecchio centro abitato che ritorna a vivere».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.