Stampa Stampa
58

PER IL BANCO ALIMENTARE 204 LITRI DI LATTE, SCATTA IL BARATTO SOLIDALE A CHIARAVALLE CENTRALE


Iniziativa promossa dall’infermiere professionale Giovanni Montepaone

di REDAZIONE

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) –  22 OTTOBRE 2021 – «In pratica abbiamo barattato 500 litri di olio vegetale esausto, raccolto in circa venti giorni, con il latte che abbiamo regalato al banco alimentare del centro volontariato sociale di Chiaravalle Centrale».

È il telegramma del promotore dell’iniziativa, ormai veterano di queste manifestazioni: l’infermiere Giovanni Montepaone.

Iniziativa a costo zero, infatti l’olio specialmente quello fritto nonché rifiuto molto inquinante, è stato raccolto nelle case dalle tante persone che hanno collaborato di tutto il comprensorio del Soveratase.

Una straordinaria raccolta dedicata all’ecologia e alla solidarietà. La fornitura straordinaria di latte arricchisce la dispensa del Centro, dove vengono seguite circa 106 famiglie bisognose. Presso il centro vengono distribuiti anche indumenti, scarpe, giocattoli, libri e altro materiale come piccoli elettrodomestici e arredi vari, nuovi e riciclati.

Lo sversamento di oli esausti su un terreno qualsiasi è gravissimo, perché quando questo rifiuto viene disperso nel sottosuolo deposita un film sottilissimo attorno alle particelle di terra e forma così uno strato di sbarramento tra le particelle stesse, l’acqua e le radici capillari delle piante, impedendo l’assunzione delle sostanze nutritive.

 Se gettato in mare, l’olio forma una patina che impedisce il passaggio dei raggi solari danneggiando l’ecosistema marino. A contatto con le falde acquifere, l’olio esausto può rendere non più potabili decine e decine di litri di acqua, impedendone l’ossigenazione.

Se l’olio esausto raggiunge la falda freatica forma uno strato lentiforme di 3-5 cm di spessore, che si sposta con la falda stessa verso valle, e può raggiungere pozzi di acqua potabile anche molto lontani determinando gravi conseguenze alla salute pubblica.

L’olio vegetale o di origine animale, arrivato alla fine del suo ciclo di vita, può subire diversi trattamenti ed essere destinato ad affrontare nuove trasformazioni.

L’olio alimentare esausto, infatti, può essere riutilizzato per: la produzione di Biodiesel, la produzione di saponi, olio rigenerato e adatto alla miscelazione con olio minerale lubrificante, la produzione di bitumi stradali, di mangimi animali e di biogas. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.