Stampa Stampa
11

PD, LA SEZIONE DI DAVOLI FA QUADRATO ATTORNO AL SINDACO E ALL’AMMNINISTRAZIONE


Riceviamo e pubblichiamo:

DAVOLI (CZ) –  30 GIUGNO 2022 –  Il partito socialista, corresponsabile del degrado morale e materiale della nostra cittadina nel periodo amministrativo 2010-2015, disinteressato e assente sui problemi dei cittadini, incapace di inserirsi nell’ultimo dibattito politico amministrativo del 2020 quando, per la prima volta a Davoli, è rimasto senza rappresentanza politica in Consiglio comunale, tenta di rialzare la testa.

Anziché farlo in maniera serie e costruttiva, rivedendo le scelte sbagliate degli ultimi anni e tornando ad occuparsi dei problemi che riguardano la vita di Davoli, sceglie di tornare a parlare, fomentando dubbi e interrogativi su una delibera della Giunta comunale che dava incarico ad un legale “per tutelare l’immagine dell’Ente nei confronti di reiterate richieste di documenti e di attività di indagine”.

Ciò senza avere avuto alcuna interlocuzione con chi poteva meglio chiarire la portata del grave problema che l’Amministrazione sta affrontando a causa di numerosissime denunce avverso l’operato amministrativo, da personaggi molto vicini all’area socialista, e anche nei confronti di moltissimi cittadini per presunti abusi edilizi che stanno distogliendo gli Uffici dalla loro attività istituzionale per dedicarsi a sopralluoghi, accertamenti e quant’altro, disposti dalla Procura della Repubblica.

Presunte attività amministrative illecite e abusi edilizi rilevatisi finora inesistenti e che riguardano, comunque, costruzioni datate nel tempo. Il Partito socialista su questa tematica ha dimostrato tutta la sua latitanza ignorando completamente il problema dei cittadini sottoposti a queste denunce.

L’attivismo di controllo degli atti amministrativi, sta avvenendo in maniera non democratica e trasparente, bensì attraverso un sotterraneo lavorio di personaggi con cui nel passato il Partito socialista ha collaborata, il che fa supporre una loro accondiscendenza a questo antidemocratico modo di far politica. Il loro unico obiettivo è quello di screditare l’Amministrazione in carica sollevando polveroni e chiedendo chiarimento su atti che sono alla luce del sole e i cui presupposti dovrebbero essere conosciuti da chi vuole seriamente proporsi come alternativa a questa Amministrazione.

Non può sfuggire a un Partito che segue le vicissitudini amministrative ll fatto che la delibera della Giunta Comunale sia intervenuta dopo che per l’ennesima volta, i carabinieri di Soverato, hanno richiesto il consistente malloppo di documenti già a loro disposizione.

L’Amministrazione vuole capire le ragioni di tali reiterate richieste che vanno a ingolfare il lavoro dell’Ufficio Tecnico in un momento in cui il massimo sforzo deve essere profuso nel portare avanti i numerosi progetti messi in cantiere, su cui una forza politica responsabile dovrebbe dare un contributo costruttivo di idee, eventualmente anche da un diverso punto di vista.

Non una proposta hanno fatto sull’approvazione del Piano strutturale, adottato all’unanimità dal Consiglio comunale, non un’osservazione nell’iter di approvazione di questo importante strumento urbanistico, fondamentale per lo sviluppo della cittadina, non un’idea è venuta sulla vasta progettazione messa in campo dall’Amministrazione comunale che ha reperito.

È notizia degli ultimi giorni il finanziamento ottenuto dall’amministrazione Impegno Comune di due milioni di euro dai CIS Calabria che premia le idee progettuali del comune di Davoli, uno dei pochissimi comuni del basso Ionio ad essere beneficiario.

Questi fondi saranno investiti per la rigenerazione dello stradone Rossini, la sistemazione definitiva della strada a monte del lungomare e la realizzazione di percorso naturalistico da Piani di bella al Borgo.
Altre opere sono state terminate e moltissime sono quelle in cantiere: dal rifacimento Piazza Nicholas Green, passando alla tanta attesa rotatoria nella zona industriale Piani di Bella, fino ai finanziamenti destinati al Borgo. Più di quattro milioni di euro saranno investiti nel cuore di Davoli, una zona finita nel dimenticatoio delle passate amministrazioni.

Sul fatto specifico, non appena le dovute iniziative messe in campo dall’Amministrazione avranno risvolti concreti, siamo sicuri che il Sindaco, valuterà modi e tempi per una trasparente informativa alla cittadinanza, ai gruppi politici presenti in Consiglio comunale e ai Partiti organizzati sul territorio.

Il Partito Democratico, in questo particolare momento di attacchi concentrici, che hanno il sentore dell’intimidazione, esprime all’Amministrazione e al Sindaco tutta la sua vicinanza e solidarietà invitandoli a continuare in questa incisiva ed efficiente azione amministrativa che sta dando sviluppo e lustro alla nostra cittadina. Noi saremo sempre in prima linea e a loro fianco come è stata la cittadinanza che all’ultima tornata elettorale ha confermato la fiducia al Sindaco Peppe Papaleo e a tutti i componenti uscenti con il 75% di consensi.

E’ questo il responso di trasparenza ed efficienza dell’azione amministrativa.

La Sezione del Partito Democratico Davoli 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.