Stampa Stampa
33

“PATTO DEI SINDACI PER IL CLIMA E L’ENERGIA”, OLIVADI CONFERMA LA SUA VOCAZIONE “GREEN”


Iniziativa finalizzata al coinvolgimento delle comunità locali alla realizzazione di iniziative per ridurre nella città le emissioni di C02

di Franco POLITO

OLIVADI (CZ) –  3  FEBBRAIO 2021 –  Olivadi, grazioso centro delle Preserre Catanzaresi, conferma la sua vocazione “green”.

Sensibile alla salvaguardia del pianeta, ha già effettuato iniziative in campo energetico fra cui la partecipazione, con esito positivo, all’avviso pubblico – POR Calabria 2014/2020 – Azione 4.1.3 – per il finanziamento dell’intervento di “Intervento di risparmio energetico sulla pubblica illuminazione”.

La giunta comunale del sindaco Nicola Malta, prima, e il consiglio comunale, dopo, coerenti alla tendenza ambientalista hanno detto sì al “Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia”.

Il “Patto”, iniziativa dell’Unione Europea, è finalizzato al coinvolgimento delle comunità locali alla realizzazione di iniziative per ridurre nella città le emissioni di C02 e contrastare gli effetti e le vulnerabilità del cambiamento climatico attraverso l’attuazione di un Piano d’Azione per l’energia sostenibile e il clima.

Il documento è stato lanciato ufficialmente il 15 ottobre 2015, in occasione della cerimonia congiunta del Covenant of Mayors e MayorsAdapt, è stato lanciato ufficialmente il nuovo Patto dei Sindaci integrato per il Clima e l’Energia (allegato e parte integrante della presente deliberazione) ed è il frutto dell’unione del Patto dei Sindaci e MayorsAdapt.

L’iniziativa ha come quadro di riferimento il nuovo contesto della politica europea (vale a dire il Pacchetto 2030 su Clima ed Energia, la Strategia di adattamento dell’UE adottata dagli Stati membri dell’UE e la strategia dell’Unione dell’energia), che prevede la possibilità per l’ulteriore sviluppo del Patto dei Sindaci e il rafforzamento dei legami tra il Patto dei Sindaci e di Mayors Adapt;

Il Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia definisce un rinnovato impegno e una visione condivisa per il 2050 al fine di affrontare le seguenti sfide interconnesse: accelerare la decarbonizzazione dei nostri territori, contribuendo così a mantenere il riscaldamento globale medio al di sotto di2°C; rafforzare le nostre capacità di adattarsi agli impatti degli inevitabili cambiamenti climatici, rendendo i nostri territori più resilienti.

E ancora: aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili sui nostri territori, garantendo così l’accesso universale a servizi energetici sicuri, sostenibili e accessibili a tutti.

Il Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia propone inoltre una portata globale, aprendo la partecipazione alle autorità locali di tutto il mondo e invitando i Firmatari a condividere la loro visione, i risultati, l’esperienza e il know-how con gli enti locali e regionali all’interno dell’UE e oltre.

Gli impegni fissati dal Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia prevedono: un obiettivo di riduzione delle emissioni di CO 2di almeno il 40% entro il2030;  l’integrazione delle politiche di adattamento agli impatti dei cambiamenti climatici.

Una volta che il Patto sarà sottoscritto dal sindaco l’avvenuta adesione sarà immediatamente comunicata alla Commissione Europea e l’amministrazione comunale si impegnerà alla predisposizione e all’adozione, entro due anni dal sì  formale, del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.