Stampa Stampa
292

PALERMITI (CZ) – ROCCO LOIACONO “TORNA” CONSIGLIERE COMUNALE


Rocco Loiacono, siederà ancora nella sala consiliare

Tribunale Catanzaro accoglie ricorso contro decisione consiglio comunale che aveva deciso per sua incompatibilità. Delibera adottata senza presupposti di legge

Articolo e foto di Salvatore TAVERNITI  (Gazzetta del Sud, 7 novembre 2015)

PALERMITI (CZ) – 7 NOVEMBRE 2015 –  Era stato sostituito in consiglio comunale con il primo dei non eletti della sua lista, ma ora il Tribunale di Catanzaro, prima sezione civile, con ordinanza dello scorso giovedì, lo ha reintegrato.

E’ stato, infatti, accolto il ricorso proposto dal consigliere Rocco Loiacono, difeso dagli avvocati Valerio Zimatore e Paola Procopio, con cui lo stesso rivendicava il suo diritto a ricoprire la carica di consigliere comunale a seguito delle elezioni amministrative del 31 maggio scorso, a Palermiti. Il consiglio comunale palermitese aveva dichiarato decaduto Loiacono in quanto, a parere dell’assemblea, sussisteva a suo carico una causa di incompatibilità, perché l’espletamento da parte di Loiacono dell’attività lavorativa nel corpo di polizia penitenziaria presso la sede di Catanzaro sarebbe stata incompatibile con l’incarico di consigliere comunale a Palermiti, essendo quest’ultimo comune ricadente nella medesima circoscrizione elettorale.

A seguito del ricorso proposto da Loiacono, però, il Tribunale di Catanzaro, con parere favorevole all’accoglimento del ricorso anche da parte della Procura di Catanzaro, ha accertato non solo che tutta la procedura posta in essere dal consiglio comunale di Palermiti è stata illegittima in quanto «ha adottato la delibera in assenza dei presupposti previsti dalla legge», ma ha anche accertato e dichiarato che il Comune di Palermiti ha assunto la delibera di decadenza pur essendo «incompetente a valutarla», perché unica competente a pronunciarla sarebbe stata l’amministrazione di appartenenza di Loiacono; e, infine, il Tribunale ha, comunque, dichiarato non sussistente in capo al Loiacono la causa di incompatibilità contestata dal Comune di Palermiti.

Dopo le elezioni del 31 maggio, che hanno decretato la vittoria della lista “Siamo Palermiti”, è risultato eletto, nella minoranza, anche il candidato a sindaco di “Rinascita per Palermiti” Giuseppe Cantaffa, il quale si è dimesso ed è stato surrogato con il primo dei non eletti della lista, Rocco Loiacono.

Il consiglio, circa un mese dopo,  è stato chiamato a pronunciarsi sulla sua incompatibilità in seguito ad un’istanza presentata dal consigliere di maggioranza Natale Aloisi. La sentenza del reintegro è stata notificata ieri mattina al Comune di Palermiti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.