Stampa Stampa
361

PALERMITI (CZ) – BILANCIO, PER LA MINORANZA «ALCUNE VOCI SONO INATTENDIBILI»


Palermiti, veduta del centro cittadino

Il documento contabile 2015 è stato approvato dal Consiglio con i soli voti della maggioranza. “Luce Nuova”, invece, ha votato contro

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 21 agosto 2015)

PALERMITI (CZ) – 21 AGOSTO 2015 –  Approvato a Palermiti, nella seduta consiliare di lunedì scorso, il bilancio di previsione 2015 e le pratiche propedeutiche, come la determinazione delle tariffe dei servizi comunali. L’approvazione è avvenuta con i soli voti dei consiglieri di maggioranza, mentre il gruppo di minoranza “Palermiti Luce Nuova” ha votato contro.

Il capogruppo Domenico Emanuele ha specificato le motivazioni del voto allegando un documento sottoscritto insieme al consigliere Michele Perri. In particolare, è stata evidenziata la totale contraddizione sull’aumento della tassa sui rifiuti. «L’aumento – puntualizzano Emanuele e Perri – sarebbe dovuto al  mancato avvio della raccolta differenziata con conseguenti maggiori costi di conferimento in discarica. Infatti, l’amministrazione, pur prevedendolo in contratto, non ha ancora individuato e realizzato un’area adeguata per la differenziata. Tale situazione si trascina da quasi due anni e, per tale ragione, la minoranza ha chiesto con urgenza l’avvio della raccolta differenziata per come previsto».

Emanuele e Perri, inoltre, parlano si «scarsa attendibilità sull’entità delle previsioni di alcune voci di entrata del bilancio» e di «continua ed eccessiva tendenza allo strumento dell’indebitamento», mentre propongono di «ridurre sensibilmente il ricorso all’indebitamento da mutui ed anticipazioni; ridurre il costo degli uffici comunali; gestire in modo più oculato i servizi; avviare con urgenza il servizio di gestione differenziata dei rifiuti attraverso il sistema porta a porta».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.