Stampa Stampa
67

PALERMITI (CZ) – Aloisi dice basta con la politica attiva: «Abbiamo amministrato con onestà»


Dice basta alla politica attiva: Franco Aloisi durante la conferenza stampa

Conferenza stampa ieri sera di fine mandato in cui il sindaco uscente ha illustrato i risultati della sua amministrazione

di Franco POLITO

PALERMITI (CZ) – 23 MAGGIO 2015 – Si ritira dalla scena politica. Da quella attiva sicuramente si. Franco Aloise, sindaco uscente, anche se alla prossime elezioni amministrative sosterrà “Siamo Palermiti”,  che candida a primo cittadino l’attuale vice sindaco Roberto Giorla, ha deciso di dire basta con candidature e impegni nella cosa pubblica.

Nella conferenza stampa di ieri sera,  in cui ha illustrato i risultati della sua amministrazione,  Roberto Giorla ce lo aveva accanto. Lo ha ringraziato per quanto fatto e gli ha augurato «un grande successo» garantendo disponibilità «se sarà richiesta». Come ha ringraziato i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, la Giunta, i dipendenti, gli Lsu ed Lpu, le associazioni territoriali e culturali e la Protezione civile. Un saluto particolare, inoltre, lo ha indirizzato ai sindaci che si sono succeduti nel tempo.

Una conferenza stampa di fine mandato quella di Aloisi infarcita di numeri. Soprattutto quando ha parlato delle opere pubbliche e dei bilanci caratterizzanti le sue gestioni. Aloisi ha richiamato alla mente il recupero del centro storico, la realizzazione del centro sociale per anziani e i 300 milioni di avanzo di amministrazione lasciati al termine della consiliatura nel ’99 dopo che nel 90, alla sua prima esperienza con la fascia tricolore, aveva ereditato il Comune in dissesto. «Gli ultimi tre anni- ha aggiunto – sono stati di grande difficoltà. Abbiamo pagato i debiti fuori bilancio utilizzando gli avanzi di amministrazione del 2012, 2013 e 2014».

Ma il cuore del suo dire è stato l’elenco dei lavori realizzati o in corso di realizzazione: sistemazione campetto di calcio a 5, recupero chiesa Maria Santissima della Luce, adeguamento tetto e impianti di scuola elementare e palestra, risanamento antisismico del centro storico (1° e 2° stralcio), messa in sicurezza strada “Setti  – Chiazze”, adeguamento scuola secondaria di primo grado con abbattimento barriere architettoniche, adeguamento sismico scuola media e lavori di raccolta acque bianche in via Regina Elena.

Non solo opere pubbliche ma anche limpidezza amministrativa «con tutti gli atti ritenuti dannosi- ha evidenziato  Aloisi  –  inviati alla Corte dei Conti, il sito istituzionale sempre aggiornato e la bacheca elettronica grande novità apprezzata da molti».

Infine le scuse «se ho sbagliato qualcosa» accompagnate dalla consapevolezza che «abbiamo lavorato con l’onestà che contraddistingue la nostra vita di amministratori».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.