Stampa Stampa
20

OSPEDALE SERRA S, BRUNO, PARTE LA RACCOLTA FONDI DEI CITTADINI


“La politica ha fallito, nessun Piano pare sia previsto per affrontare eventuali emergenze in una struttura che, geograficamente, è il punto di riferimento dell’intero comprensorio”

Fonte: ILVIZZARRO.IT

SERRA SAN BRUNO (VV) –  14 MARZO 2020 –  Il Gruppo di protesta contro l’abbandono assoluto dei paesi delle Serre, vista l’emergenza del Coronavirus, ha avviato una raccolta fondi a sostegno dell’ospedale di Serra San Bruno e delle Protezioni civili di Fabrizia e Mongiana «che, con sacrificio e senza ricevere nulla in cambio, sono pronti a intervenire in caso di emergenza».

 «Il nostro territorio – scrivono i componenti del sodalizio – ancora una volta è stato emarginato dalla politica. Nessun Piano pare sia previsto per affrontare eventuali emergenze in un ospedale che, geograficamente, è il punto di riferimento dell’intero comprensorio.

Il “San Bruno”, però, oltre ad essere stato escluso dal Piano Covid-19, si trova a dover fare i conti con un’altra emergenza, in quanto mancano i dispositivi DPI (tute, guanti, mascherine).

La politica, ancora una volta, ha fallito. Per questo abbiamo deciso di organizzare una campagna di raccolta fondi. Invitiamo tutti a contribuire economicamente anche con piccole donazioni».

Un’altra raccolta fondi è stata, invece, promossa su Facebook per «fronteggiare l’emergenza Coronavirus con una sufficiente dotazione di materiale DPI». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.