Stampa Stampa
19

OPERAZIONE “UN POSTO AL SOLE 2”, DISTRUTTE 750 PIANTE CANAPE INDIANA


Ammonta a 600 mila euro il potenziale giro d’affari all’ingrosso delle piantagioni rinvenute; il valore delle dosi vendute al dettaglio si aggira invece sui 2,8 milioni di euro

di REDAZIONE

PRESERRE (VV) –  31 AGOSTO 2019 – Vasto blitz antidroga dei militari della Compagnia carabinieri di Serra San Bruno, delle Stazioni dei carabinieri Forestali di Serra San Bruno e Fabrizia, dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, e del Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia.

Individuate e distrutte, nell’area montuosa delle Serre Vibonesi, 750 piante di canapa indiana suddivise in ulteriori 7 piantagioni.

Ammonta a 600 mila euro il potenziale giro d’affari all’ingrosso delle piantagioni rinvenute; il valore delle dosi vendute al dettaglio si aggira invece sui 2,8 milioni di euro.

Sono i numeri di “Un posto al sole 2” che segue la prima operazione che aveva colpito 17 piantagioni di canapa indiana.

In questo caso, le piantagioni trovate su costoni della montagna, in località difficilmente accessibili, sono in tutto 7, tutte suddivise su più terrazzamenti, per un numero di piante complessive di circa 750.

In alcuni casi, i militari impegnati nella ricerca hanno dovuto utilizzare corde e materiale da arrampicata.

Il sistema d’irrigazione, anche in questi casi, era totalmente autonomo, con impianti all’avanguardia, autoalimentati, a goccia, con locali essiccatoio, dove si sarebbe dovuta compiere la seconda parte della produzione e del raffinamento della sostanza stupefacente, per la successiva immissione nel mercato illegale. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.