Stampa Stampa
128

OPERAZIONE “PRISONERS TAX”, CHIESTE 25 CONDANNE


Indagine su spaccio di droga nel Soveratese, chieste anche due assoluzioni 

Fonte: di EDOARDO CORASANITI (LANUOVACALABRIA.IT)

PRESERRE (CZ) –  10 NOVEMBRE 2020 – Per il pubblico ministero Debora Rizzo ci sono 25 colpevoli e 2 innocenti. E’ questo l’esito che oggi il magistrato chiede al giudice dell’udienza preliminare di Catanzaro nell’ambito del processo “Prisoners tax”, l’indagine che il 23 luglio 2019 ha portato all’esecuzione di 25 misure cautelari e registrato in totale 37 indagati focalizzando l’attenzione su un presunto sistema di spaccio di marijuana, hascisc e cocaina controllato dalla presunta cosca “Procopio-Mongiardo” nel Soveratese.

Questa mattina è andato in scena il giudizio abbreviato, mentre la fase dell’udienza preliminare è stato già definito: il 24 luglio Romano Ponzo, difeso dall’avvocato Luana Lacava e Giuseppe Santise, detto “Pamps, difeso dall’avvocato Salvatore Vono, sono stati rinviati a giudizio. Stesso esito ad ottobre scorso per Francesca Cosentino, 1981, difesa da Mario Capone; Anna Maria Gregoraci, 1965, difesa da Pietro Matacera; Stefano Longo, 1989, difeso da Luana Lacava, Francesco Mongiardo, 1984, difeso da Salvatore Vono, Salvatore Procopio, 1990, difeso da Salvatore Vono e Francesco Antonio Battaglia;
Francesco Tassone, 1971, difeso da Alessandro Bavaro, Simona Viola, 1979, difeso dal Pietro Chiodo. Torneranno in aula il prossimo 11 giugno.

Gli imputati del rito abbreviato invece faranno visita di nuovo al gup esattamente fra un mese, il 9 dicembre, quando si discuteranno 6 posizioni.

RICHIESTE DI ASSOLUZIONE

Vasile Vincenzo, difeso dall’avvocato Salvatore Staiano

Verdiglione Marco, difeso dall’avvocato Vincenzo Cicino

RICHIESTE DI CONDANNA

Arena Antonio, difeso dagli avvocati Gioconda Soluri e Serena Riccio, 14 anni di reclusione

Arena Matteo, difeso dall’avvocato Vittorio Ranieri, 12 anni di reclusione

Aversa Alessandro, difeso dall’avvocato Cristiano Nuzzi, 14 anni di reclusione

Bertucci Ernesto, difeso dall’avvocato Francesco Maida, 13 anni di reclusione

Campagna Raffale, difeso dall’avvocato Vincenzo Cicino, 2 anni di reclusione

Codispoti Giuseppe,  difeso dall’avvocato Emanuele Papaleo, 12 anni di reclusione

Corapi Giuseppe, difeso dagli avvocati Giuseppe Salvatore Riitano e Armodio Migali, 20 anni di reclusione

Curcio Eduardo, difeso dall’avvocato Rita Staiano, 1 anno di reclusione e 800 euro di multa

Durante Nicol, difeso dall’avvocato Piero Chiodo e Maria Aiello, 1 anno di reclusione e 6 mesi;

Grande Francesco, difeso dall’avvocato Giovanni Canino di Bologna, 1 anno di reclusione e 800 euro;

Gregoraci Giovanni, difeso dall’avvocato Pietro Matacera, 7 anni di reclusione

Ierace Roberto, difeso dall’avvocato Salvatore Staiano, 8 anni e 9 mesi di reclusione

Lioi Salvatore, difeso dall’avvocato Maria Concetta Cristofaro, 8 anni di reclusione

Longo Giovanni, difeso dall’avvocato Sergio Callipari, 6 anni di reclusione

Mascaro Andrea, difeso dall’avvocato Vitaliano Leone, 1 anni e 4 mesi di reclusione

Mongiardo Valentina, difeso dall’avvocato Salvatore Staiano, 8 anni di reclusione

Pacicca Vincenzo, difeso dall’avvocato Giuseppe Salvatore Riitano, 7 anni di reclusione

Paparo Giuseppe, difeso dall’avvocato Gregorio Tassone e Simona Longo, 6 anni di reclusione

Procopio Carmine, difeso dagli avvocati Salvatore Staiano e Vincenzo Maiolo Staiano, 20 anni di reclusione

Procopio Domenico, difeso dagli avvocati Salvatore Staino e Vincenzo Maiolo Staiano, 20 anni di reclusione

Procopio Maria Caterina, difeso dagli avvocati Salvatore Staiano e Vincenzo Cicino, 8 anni di reclusione

Scicchitano Sergio, difeso dall’avvocato Piero Chiodo, 16 anni di reclusione

Spadea Domenico, difeso dagli avvocati Gianni Russano e Serena Ricci, 18 anni di reclusione

Spadea Saverio, difeso dall’avvocato Serena Riccio, 7 anni di reclusione

Vono Carmela, difeso dall’avvocato Serena Riccio, 7 anni e 6 mesi di reclusione di reclusione.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.